Se ti stai chiedendo come installare un software spia per cellulare, significa che stai incontrando alcune difficoltà in questa operazione.

Molti utenti rimangono difatti perplessi, soprattutto quando si imbattono in termini strani come “jailbreak”, “rooting” e via discorrendo. Noi capiamo che non tutti potrebbero essere esperti di questi campi: dunque è del tutto normale rimanere un po’ così quando si affrontano questi temi.

Le procedure sono obiettivamente complesse, ma va comunque aggiunto che si possono superare con un po’ di piglio, di studio e di pazienza. Ecco perché oggi ti spiegheremo come installare una app spia per cellulari.

I dubbi relativi all’installazione di un software di spionaggio

Prima di spiegarti come installare una app spia per smartphone, è bene fare chiarezza su alcuni dubbi che potrebbero tormentarti.

In primo luogo, di sicuro avrai già letto in giro che per usarli bisogna effettuare il root o il jailbreak del dispositivo. Cosa significano questi termini? Si tratta di due operazioni che sbloccano i permessi di amministratore (detto anche super-user) su quel cellulare. I suddetti permessi ti consentono di fare certe operazioni che altrimenti ti sogneresti: ad esempio installare le app non riconosciute dai market ufficiali di Google Play o dell’App Store.

Questa fase di rooting o di jailbreak è obbligatoria? Se vuoi spiare il dispositivo di tuo figlio in modo completo e in tempo reale, sì. Se invece ti accontenti di report basici e di funzioni spartane, allora no. La ragione? Esistono delle versioni “lite” di questi programmi che non richiedono i permessi di super-user. Però sono parecchio incomplete e spesso poco utili per i genitori molto apprensivi.

Come installare un software spia per cellulare?

Installare una app per dispositivi con jailbreak o root richiede dei passaggi precisi, che noi ti elencheremo proprio qui di seguito.

  1. Per prima cosa devi controllare se l’app spia che hai scelto è compatibile con il cellulare da spiare. Nello specifico, assicurati che sia compatibile sia con il sistema operativo in uso, sia con quella specifica versione dell’OS. Te lo diciamo perché non tutti i software spia funzionano sia con Android che con iOS.

 

  1. Fatto questo, devi ancora scegliere quale pacchetto acquistare. Ogni software spia presenta infatti un piccolo set di licenze, le quali differiscono in base a certi elementi. I pacchetti base, ad esempio, non posseggono quasi nessuna funzione avanzata: funzioni che invece trovi nei pacchetti Premium, ovviamente più cari. Poi devi anche decidere la durata della licenza: di solito sono presenti opzioni di abbonamento mensili, trimestrali e annuali. Se ne sottoscrivi una lunga, risparmi in termini di costi.

 

  1. Hai chiarito questi aspetti? Allora è arrivato il momento di pagare per acquistare l’app spia che hai scelto, secondo le licenze che pensi possano soddisfare le tue esigenze.

 

  1. Una volta acquistato il servizio, noi ti consigliamo di informarti esattamente sulle modalità di installazione di quella app. Il servizio ti invierà in mail tutte le istruzioni che dovresti conoscere, per poter procedere all’installazione di quel programma. Inoltre ti verranno forniti anche il link per scaricare l’app e le credenziali per accedere al tuo pannello utente (tramite il sito web del servizio).

 

  1. Adesso dovrai prendere le già citate credenziali e registrare un tuo account personale sul sito, inserendo uno user ID e una password. È importante, perché questo ti consentirà di accedere al tuo pannello di controllo dal PC. In pratica, parliamo di quella pagina dove verranno spediti tutti i report sul cellulare spiato.

 

  1. Adesso viene il difficile. Nello specifico, è arrivato il momento di installare il programma sul cellulare o sul tablet che desideri monitorare. Non è un’operazione complicata però, come ti abbiamo già spiegato, dovrai prima effettuare il jailbreak o il root del device.

 

  1. Superato questo scoglio, dovrai avviare l’app su quel cellulare. Il software ti chiederà di inserire le tue credenziali d’accesso. È una fase molto agevole, dato che ti basta seguire le istruzioni che ti verranno date in tempo reale dal servizio.

 

  1. Ora non ti resta altro da fare che riavviare l’app e – se lo desideri – modificare le impostazioni relative ai rapporti che riceverai.

Altre informazioni utili che devi conoscere

Vista così, potrebbe sembrarti un’operazione lunga e complessa, al punto da richiedere una giornata intera. Invece non è affatto vero, dato che di solito ti bastano circa cinque minuti per completare l’installazione del software spia per cellulare.

Se è la prima volta che lo fai, però, le tempistiche potrebbero essere più lunghe: potresti infatti compiere qualche errore e perdere qualche minuto per leggere tutte le informazioni su schermo. Procedendo al massimo della lentezza, comunque, non andrai mai oltre i 30 minuti per l’installazione.

Ad ogni modo, quando lo fai, assicurati di avere libero accesso a quel telefonino almeno per un’ora: non si sa mai.

Adesso che l’hai installato, non aspettarti tutto e subito. L’app impiegherà un po’ di tempo per cominciare a monitorare il cellulare e per creare i primi rapporti.

Di solito, dopo un quarto d’ora dovresti essere già in grado di ricevere sul tuo pannello web le prime informazioni sul device. Se hai qualsiasi tipo di problema, ti conviene sempre contattare l’assistenza clienti del servizio che hai scelto: saranno pronti a darti una mano e ad aiutarti a risolvere qualsiasi inghippo o ostacolo.

Consigli utili per l’installazione dell’app spia

Oggi ti abbiamo spiegato come installare un software spia per cellulare. Prima di chiudere la nostra guida, però, vogliamo lasciarti qualche altro consiglio molto prezioso. Per prima cosa, un importantissimo promemoria: ricordati di scaricare un software che sia compatibile sia col sistema operativo, sia con quella specifica versione.

Poi, attieniti sempre alle istruzioni che ti vengono date: qui non esiste una guida universale valida, perché le modalità di installazione potrebbero cambiare a seconda del programma. Inoltre, è bene che tu metta da parte la mail con tutti i dettagli: non perderla, perché ti servirà. In alternativa puoi creare un file di testo e conservare tutti i dati contenuti dalla mail.

Vuoi un ultimo consiglio? Assicurati di avere un po’ di tempo a tua disposizione: sia per studiare le istruzioni, sia per l’installazione sul dispositivo di destinazione.