Come spiare WhatsApp? Ecco i metodi che funzionano

Come spiare WhatsApp? Ecco i metodi che funzionano

Vuoi scoprire come spiare WhatsApp? Ebbene, sappi che esistono diversi metodi e diversi tool che ti permettono tutto questo. Senza poi considerare le varie tecniche alternative, che possono adattarsi più o meno a tutte le esigenze possibili e immaginabili.

Questa app di instant messaging da un lato è molto sicura, in quanto utilizza il ben noto sistema di cifratura “end to end”. Dall’altro, però, è anche potenzialmente “forabile”, nel senso che con gli accorgimenti giusti è possibile spiare le sue conversazioni. Non devi comunque preoccuparti, perché oggi ti spiegheremo nel dettaglio come monitorare WhatsApp di qualcuno.

Spiare WhatsApp

Prima di vedere come spiare questa app di messaggistica, è bene che tu sappia una cosa: “spiare” è un termine un po’ generico, perché con le applicazioni giuste è possibile reperire qualsiasi informazione che passa attraverso questa app di instant messaging.

Non solo, perché potrai farlo dal PC, ad esempio riuscendo ad avere accesso diretto all’account della persona da spiare. Detto ciò, vogliamo dirti una cosa prima di proseguire: spiare uno smartphone non è legale in Italia, a meno che tu non abbia intenzione di capire cosa fanno i tuoi bambini. Dunque, se usi queste informazioni per altri scopi, lo fai a tuo rischio e pericolo.

Come spiare WhatsApp con le app spia

Come spiare WhatsApp con le app spia

Il sistema in assoluto più indicato per monitorare WhatsApp è usare le app spia nate per questo scopo. A tal proposito, ti consigliamo di leggere questa nostra guida su come spiare una conversazione su WhatsApp con gli spyware. Qui troverai tutte le informazioni che ti servono per conoscere quali sono le app più indicate per questa app di messaggistica, come funzionano e quali opzioni ti mettono a disposizione.

Spiare WhatsApp di un altro numero dal PC

Spiare WhatsApp di un altro numero dal PC

Si comincia con un capitolo molto importante e interessante, ovvero la possibilità di spiare le conversazioni di un utente dal tuo PC di casa. Questa opportunità ti viene data dalla presenza di due tools che puoi usare sul computer: si tratta di WhatsApp Web e di WhatsApp Desktop.

La prima è una piattaforma che puoi usare accedendovi tramite il tuo browser, che ti consente di collegarti ad un account WhatsApp via web. Il secondo, invece, è un software che fa praticamente la stessa cosa.

Spiare WhatsApp gratis: Usa con questi sistemi

Il “baco” che ti permette di spiare le conversazioni altrui è molto semplice, e viene dato dal particolare sistema di log in di questi due tool. Nella fattispecie, per poterti connettere ad un account basta prendere il tuo smartphone, fotografare il QR Code e ottenere così l’accesso a WhatsApp da PC.

È un sistema pensato per facilitare la vita a chi desidera avere accesso al proprio WhatsApp anche da PC, ma ha fornito involontariamente anche un mezzo per spiare gli account altrui. È ovvio che, per poter sfruttare questo trucco per spiare WhatsApp dovrai avere fisicamente fra le mani il cellulare della persona che vuoi spiare. Questo perché dovrai inquadrare il codice QR da quel dispositivo.

Inoltre, c’è un altro dettaglio che dovrai curare. Dalle impostazioni di WhatsApp Web o Desktop dovrai selezionare l’opzione “Rimani connesso”. Solo in questo modo potrai accedere all’account spiato in qualsiasi momento tu voglia, perché tutte le volte non ti verrà più richiesto di scansionare il codice QR dal cellulare.

È ovvio che esistono molti sistemi per controbattere questa tua tecnica, ma è altrettanto ovvio questo: se l’utente non sa di essere spiato, non potrà mai pensare al fatto che il problema sta nelle impostazioni di WhatsApp Web. Quindi non andrà mai a modificarle a sua volta, lasciandoti libero di accedere e di monitorare le sue conversazioni quando ti pare. Considera che questo è l’unico sistema per spiare l’app di messaggistica senza spendere un euro.

Spiare WhatsApp conoscendo il numero e il MAC Address

WhatsApp ha un sistema anti-clonazione abbastanza efficace, ma con dei limiti fisici. Nello specifico, è bene chiarire come funziona questo sistema, prima di poter capire come fare per poterlo infrangere.

Come sicuramente saprai già, WhatsApp impedisce a due numeri di usare lo stesso account. È abbastanza ovvio che sia così, visto che ogni utente dev’essere collegato ad un certo numero di telefono. Allo stesso modo, la nota app di messaggistica istantanea ti impedisce di far girare WhatsApp su due dispositivi diversi, e in simultanea.

Ciò vuol dire che tu potresti anche attivare WhatsApp sul tuo cellulare, inserendo il numero di telefono della persona che vuoi spiare. A questo punto ti verrà richiesto di inserire il codice di attivazione, che naturalmente arriverà sul numero che hai indicato. Avendo a portata di mano il cellulare da spiare, puoi prendere il codice di attivazione e inserirlo sul tuo telefono.

Cosa succede adesso? Sei riuscito ad attivare l’app sul tuo cellulare, ma facendo così l’avrai anche disattivata sull’altro device. Non solo non potrai spiare alcunché, ma quando l’altro utente riattiverà sul proprio smartphone l’app tu ti ritroverai con un pugno di mosche.

Come puoi ben vedere, questa strada non è percorribile, a meno di non conoscere il MAC Address dello smartphone da spiare. Di cosa si tratta? L’indirizzo MAC è un codice univoco che appartiene a qualsiasi smartphone, e serve per identificare il suddetto. Diciamo che funziona un po’ come un codice fiscale, dunque un qualcosa che può appartenere solo ad un dispositivo.

WhatsApp utilizza il MAC Address per capire chi sta usando quell’account dell’app, e per impedire che qualcuno possa clonarlo su un altro cellulare. Se tu conosci il numero MAC di quel dispositivo, però, puoi prendere in giro l’app e fargli credere che tu sei effettivamente il proprietario di quell’account.

In questo modo risolvi il problema della non-possibilità di usare lo stesso account su più dispositivi: questo perché, di fatto, WhatsApp crederà che la sta usando soltanto un cellulare. Questa è una tecnica nota come “MAC Spoofing”, e non è assolutamente complessa.

Usare il MAC Spoofing

Capire come spiare WhatsApp con il MAC Spoofing, come detto, non è molto complicato. Però esistono dei passaggi che dovrai obbligatoriamente seguire, e che è bene spiegare con chiarezza. Ecco perché, qui di seguito, ti forniremo tutti gli step che dovrai conoscere.

  1. La prima cosa che devi fare è avere a portata di mano il cellulare che vuoi spiare. Questo è necessario per poter accedere alle impostazioni, e per poter conoscere il MAC Address del dispositivo che ospita WhatsApp.

 

  1. A questo punto devi andare sul menù Impostazioni, poi su Informazioni (o Info del telefono), poi su Indirizzo Wi-Fi. Su Android, invece, devi seguire questo iter, poi andare su Stato e infine su Indirizzo Wi-Fi. Il MAC Address è composto da coppie di numeri e lettere, suddivise da due punti (“:”).

 

  1. Ora dovrai appuntarti l’indirizzo MAC di quel cellulare, e utilizzarlo sul tuo telefono. Qui le cose si complicano un po’, perché dovrai scaricare e installare una specifica app per mascherare il tuo MAC Address, e per poterlo sostituire con quello della persona da spiare. Su iPhone puoi usare SpoofMAC, mentre su Android puoi usare BusyBox. Considera, comunque, che le suddette app possono essere utilizzate solo effettuando il root o il jailbreak del dispositivo.

 

  1. Una volta che avrai rootato il tuo device, e mascherato correttamente l’indirizzo MAC, dovrai installare WhatsApp usando il codice di attivazione del numero da spiare. In sintesi, dovrai avere fra le mani il cellulare da spiare, per poter prendere il codice di attivazione inviato da WhatsApp.

Con il MAC Address e Wi-Fi Sniffing

Potresti avere delle difficoltà con il sistema visto poco sopra. Non tanto per il suo funzionamento, quanto piuttosto per via del fatto che non riesci a mettere le mani su quel cellulare da spiare.

Di conseguenza, se non ci riesci non puoi ottenere il MAC Address. Puoi superare questo problema con una seconda tecnica, nota come Wi-Fi Sniffing: puoi attuare quest’ultima solo se il dispositivo che vuoi spiare è connesso alla tua stessa rete Wi-Fi. Questo può accadere quando il proprietario è in casa, e gli hai concesso la possibilità di navigare con la tua rete.

La tecnica funziona con assoluta certezza, perché hai la possibilità di intercettare qualsiasi tipo di informazione che transita attraverso quella rete. Ciò vuol dire che puoi facilmente scoprire il MAC Address di qualsiasi device collegato alla tua connessione domestica.

Per farlo dovrai solamente andare sul PC Windows, fare click sull’icona della connessione Wi-Fi, e andare su “Apri centro di rete e di condivisione”. Fatto questo, dovrai cliccare sulla voce “Modifica impostazioni dell’adattatore”, e poi cliccare con il tasto destro del mouse sulla scheda di rete. Ora ti basta andare prima su “Stato” e in seguito su “Dettagli”: qui potrai trovare il MAC Address sotto la voce “Indirizzo fisico”. Su Mac, invece, devi andare su “Preferenze di sistema”, “Rete”, “Avanzate” e infine su “Hardware”.

A questo punto dovrai seguire le medesime procedure che ti abbiamo illustrato per il MAC Spoofing. Considera, però, che non potrai evitare di inserire il codice di attivazione per WhatsApp. In sintesi, dovrai comunque riuscire a prendere il telefono della persona che vuoi spiare.

Come spiare i messaggi su WhatsApp con lo sniffing

Infine, potrebbe sorgerti questa domanda: perché non posso spiare WhatsApp con il semplice WiFi Sniffing, se tutti i dati transitano dalla mia rete? La risposta è questa: come ti abbiamo detto poco sopra, l’app è dotata di un sistema di crittografia noto come end to end.

In sintesi, ogni messaggio viene codificato e apparirebbe illeggibile, se catturato con lo sniffing. Se non ci credi, puoi provarci e farlo scaricando una app come WireShark: ti renderai conto del fatto che questo sistema non funziona con WhatsApp.

Quindi spiare gratuitamente questa app è possibile, dato che tools come WhatsApp Web e Desktop non costano un solo centesimo di euro. Anche il sistema del MAC Address ti permette di monitorare le conversazioni in via del tutto gratuita.

Viceversa, le app per lo sniffing generalmente costano qualcosa, e comunque non sono utili per via del sistema di crittografia end to end di questa applicazione di instant messaging.

Anche le app spia costano, ma rappresentano un investimento sicuro: rappresentano in assoluto il metodo più professionale per spiare un cellulare. Questo perché ti consentono di monitorare tanti altri aspetti, come ad esempio i social, gli SMS, i file del dispositivo e molto altro.

Spiare conversazioni WhatsApp: conclusioni

In questo articolo ti abbiamo spiegato come spiare WhatsApp, e come farlo tramite diversi sistemi come lo spoofing del MAC Address e lo sniffing WiFi. Naturalmente ti abbiamo accennato anche alla possibilità di monitorare WhatsApp usando le app spyware.

Ecco perché ti suggeriamo di consultare il nostla nostra classifica dei software spia per cellulari. Considera che questo è l’unico sistema per poter ottenere dei risultati di grande livello, anche se dovrai studiarlo un po’ per poterlo mettere in pratica.

Come installare un software spia per cellulare

Come installare un software spia per cellulare

Se ti stai chiedendo come installare un software spia per cellulare, significa che stai incontrando alcune difficoltà in questa operazione.

Molti utenti rimangono difatti perplessi, soprattutto quando si imbattono in termini strani come “jailbreak”, “rooting” e via discorrendo. Noi capiamo che non tutti potrebbero essere esperti di questi campi: dunque è del tutto normale rimanere un po’ così quando si affrontano questi temi.

Le procedure sono obiettivamente complesse, ma va comunque aggiunto che si possono superare con un po’ di piglio, di studio e di pazienza. Ecco perché oggi ti spiegheremo come installare una app spia per cellulari.

I dubbi relativi all’installazione di un software di spionaggio

Prima di spiegarti come installare una app spia per smartphone, è bene fare chiarezza su alcuni dubbi che potrebbero tormentarti.

In primo luogo, di sicuro avrai già letto in giro che per usarli bisogna effettuare il root o il jailbreak del dispositivo. Cosa significano questi termini? Si tratta di due operazioni che sbloccano i permessi di amministratore (detto anche super-user) su quel cellulare. I suddetti permessi ti consentono di fare certe operazioni che altrimenti ti sogneresti: ad esempio installare le app non riconosciute dai market ufficiali di Google Play o dell’App Store.

Questa fase di rooting o di jailbreak è obbligatoria? Se vuoi spiare il dispositivo di tuo figlio in modo completo e in tempo reale, sì. Se invece ti accontenti di report basici e di funzioni spartane, allora no. La ragione? Esistono delle versioni “lite” di questi programmi che non richiedono i permessi di super-user. Però sono parecchio incomplete e spesso poco utili per i genitori molto apprensivi.

Come installare un software spia per cellulare?

Installare una app per dispositivi con jailbreak o root richiede dei passaggi precisi, che noi ti elencheremo proprio qui di seguito.

  1. Per prima cosa devi controllare se l’app spia che hai scelto è compatibile con il cellulare da spiare. Nello specifico, assicurati che sia compatibile sia con il sistema operativo in uso, sia con quella specifica versione dell’OS. Te lo diciamo perché non tutti i software spia funzionano sia con Android che con iOS.

 

  1. Fatto questo, devi ancora scegliere quale pacchetto acquistare. Ogni software spia presenta infatti un piccolo set di licenze, le quali differiscono in base a certi elementi. I pacchetti base, ad esempio, non posseggono quasi nessuna funzione avanzata: funzioni che invece trovi nei pacchetti Premium, ovviamente più cari. Poi devi anche decidere la durata della licenza: di solito sono presenti opzioni di abbonamento mensili, trimestrali e annuali. Se ne sottoscrivi una lunga, risparmi in termini di costi.

 

  1. Hai chiarito questi aspetti? Allora è arrivato il momento di pagare per acquistare l’app spia che hai scelto, secondo le licenze che pensi possano soddisfare le tue esigenze.

 

  1. Una volta acquistato il servizio, noi ti consigliamo di informarti esattamente sulle modalità di installazione di quella app. Il servizio ti invierà in mail tutte le istruzioni che dovresti conoscere, per poter procedere all’installazione di quel programma. Inoltre ti verranno forniti anche il link per scaricare l’app e le credenziali per accedere al tuo pannello utente (tramite il sito web del servizio).

 

  1. Adesso dovrai prendere le già citate credenziali e registrare un tuo account personale sul sito, inserendo uno user ID e una password. È importante, perché questo ti consentirà di accedere al tuo pannello di controllo dal PC. In pratica, parliamo di quella pagina dove verranno spediti tutti i report sul cellulare spiato.

 

  1. Adesso viene il difficile. Nello specifico, è arrivato il momento di installare il programma sul cellulare o sul tablet che desideri monitorare. Non è un’operazione complicata però, come ti abbiamo già spiegato, dovrai prima effettuare il jailbreak o il root del device.

 

  1. Superato questo scoglio, dovrai avviare l’app su quel cellulare. Il software ti chiederà di inserire le tue credenziali d’accesso. È una fase molto agevole, dato che ti basta seguire le istruzioni che ti verranno date in tempo reale dal servizio.

 

  1. Ora non ti resta altro da fare che riavviare l’app e – se lo desideri – modificare le impostazioni relative ai rapporti che riceverai.

Altre informazioni utili che devi conoscere

Vista così, potrebbe sembrarti un’operazione lunga e complessa, al punto da richiedere una giornata intera. Invece non è affatto vero, dato che di solito ti bastano circa cinque minuti per completare l’installazione del software spia per cellulare.

Se è la prima volta che lo fai, però, le tempistiche potrebbero essere più lunghe: potresti infatti compiere qualche errore e perdere qualche minuto per leggere tutte le informazioni su schermo. Procedendo al massimo della lentezza, comunque, non andrai mai oltre i 30 minuti per l’installazione.

Ad ogni modo, quando lo fai, assicurati di avere libero accesso a quel telefonino almeno per un’ora: non si sa mai.

Adesso che l’hai installato, non aspettarti tutto e subito. L’app impiegherà un po’ di tempo per cominciare a monitorare il cellulare e per creare i primi rapporti.

Di solito, dopo un quarto d’ora dovresti essere già in grado di ricevere sul tuo pannello web le prime informazioni sul device. Se hai qualsiasi tipo di problema, ti conviene sempre contattare l’assistenza clienti del servizio che hai scelto: saranno pronti a darti una mano e ad aiutarti a risolvere qualsiasi inghippo o ostacolo.

Consigli utili per l’installazione dell’app spia

Oggi ti abbiamo spiegato come installare un software spia per cellulare. Prima di chiudere la nostra guida, però, vogliamo lasciarti qualche altro consiglio molto prezioso. Per prima cosa, un importantissimo promemoria: ricordati di scaricare un software che sia compatibile sia col sistema operativo, sia con quella specifica versione.

Poi, attieniti sempre alle istruzioni che ti vengono date: qui non esiste una guida universale valida, perché le modalità di installazione potrebbero cambiare a seconda del programma. Inoltre, è bene che tu metta da parte la mail con tutti i dettagli: non perderla, perché ti servirà. In alternativa puoi creare un file di testo e conservare tutti i dati contenuti dalla mail.

Vuoi un ultimo consiglio? Assicurati di avere un po’ di tempo a tua disposizione: sia per studiare le istruzioni, sia per l’installazione sul dispositivo di destinazione.

Spiare un cellulare a distanza senza installare programmi

Spiare un cellulare a distanza senza installare programmi

Molti genitori si chiedono se è possibile installare un software di monitoraggio senza avere accesso al telefono.

Si tratta di una domanda alla quale è possibile dare una sola risposta, sebbene con diverse sfumature. Sin da subito possiamo dirti questo: no, non puoi proprio installare un app spia senza poter accedere direttamente al dispositivo da spiare.

Di contro puoi ottenere alcune soluzioni più “easy”, come ad esempio i programmi spia senza jailbreak o root. Anche in quel caso, però, dovrai comunque accedere almeno una volta al device da monitorare: a meno che tu non sia una persona molto fortunata. È dunque il caso di approfondire tutte le sfaccettature di questo tema.

Perché è indispensabile l’accesso diretto al device?

Se conosci i software spia ( qui la lista dei migliori) e sai già come funzionano, di riflesso sai anche la risposta a questa domanda. Viceversa, se è la prima volta che entri in contatto con questo tema, è il caso di darti una risposta più dettagliata.

L’accesso diretto al dispositivo da spiare è necessario per due ragioni specifiche: da un lato dovrai sbloccare i diritti di super-user su quel telefonino (operazione nota come jailbreak su iOS e rooting su Android).

Dall’altro lato, dovrai ovviamente installare il software su quello specifico smartphone. Entrambe queste operazioni richiedono un requisito indispensabile: devi poterle svolgere tutte e due toccando con mano il cellulare, in quanto quasi impossibili da fare in remoto.

Poco sopra ti abbiamo accennato dell’esistenza di una strada alternativa: ovvero i software di mobile spying che non richiedono il jailbreak o il root dello smartphone. Funzionano in modo diverso dai primi, quindi è possibile che vi siano delle differenze anche in termini di installazione.

Puoi installare un software di monitoraggio di questo tipo, senza avere accesso al telefono? Potresti, a patto di essere fortunato: quel dispositivo dovrebbe infatti avere attiva la funzione di backup su iCloud, indispensabile per poter caricare da qualche parte i report sulle attività del telefonino.

Se la suddetta funzione non è stata attivata da tuo figlio (ed è probabile che sia così), allora dovrai attivarla personalmente e farlo da quel dispositivo. Inoltre dovresti conoscere anche l’ID Apple e la password del cellulare, ma questo è un altro discorso.

È possibile installare uno spyware in remoto?

In realtà, come ben saprai, nel mondo delle tecnologie e dell’informatica non esiste nulla di impossibile: questa parola, difatti, non trova spazio in questo vocabolario.

Ciò non vuol dire però che sia legale. Su Internet puoi trovare diversi spyware realizzati da hacker e da “smanettoni”: si tratta di programmi che sfruttano dei bug o backdoor dei sistemi operativi mobile, e che possono essere installati agendo tramite Internet e il digitale.

Com’è ovvio che sia, si tratta di sistemi non solo illegali ma anche molto pericolosi: quasi sempre questi programmi fregano gli utenti, rubando i dati sensibili ed esponendo il possessore a truffe informatiche. Tu non dovresti mai e poi mai usare un programma di questo tipo, ammesso che tu ne sia in grado: rischieresti di fare un danno incalcolabile.

Inoltre non devi mai fidarti delle compagnie che ti dicono questo: pagaci, e ci pensiamo noi ad installare lo spyware su quel cellulare. Si tratta di un’azione del tutto illegale, in quanto viola una serie di leggi nazionali e internazionali.

A patto che tu non abbia l’autorizzazione di quell’utente, ma in quel caso ti conviene ovviamente installarli agendo in prima persona sul telefono.

È legale monitorare un telefonino?

Qui occorre fare una piccola deviazione, visto che si parla di legalità e illegalità. Puoi effettivamente spiare un cellulare, senza temere ritorsioni legali?

Sappi che le leggi cambiano da paese a paese, ma che in Italia sono piuttosto chiare in merito: il cellulare da spiare deve essere di tuo possesso e non deve violare la privacy. Dunque puoi monitorare i cellulari dei tuoi figli per garantire la loro sicurezza. O in alternativa puoi spiare i telefoni aziendali che hai consegnato ai tuoi dipendenti.

In questo caso devi stare molto attento, perché puoi farlo solo se hai informato i tuoi dipendenti di questa cosa. Altrimenti violeresti ancora una volta la legge. Infine, se ti stai chiedendo se puoi usare queste app per spiare il tuo fidanzato o tua moglie, sappi che non puoi: è una cosa illegale.

Trucchi per installare uno spyware sui telefoni

Esistono molti trucchi o scuse che puoi usare per avere accesso ad un telefono per il tempo che ti serve. Potresti ad esempio chiedere a tuo figlio di darti il cellulare, dicendogli che ti serve per fare una chiamata e che la batteria del tuo è scarica.

In alternativa potresti anche saltare a piè pari qualsiasi difficoltà. Puoi comprare un telefonino nuovo e regalarlo a tuo figlio, installando prima uno di questi software certificati. Volendo puoi anche provare a farlo di notte, quando tuo figlio dorme

. Oppure quando si trova fuori casa e ha scordato lo smartphone. Considera, comunque, che ti conviene sempre calcolare almeno 20 minuti per l’installazione: tanto ci vuole, se sei un utente alle prime armi. Per approfondire l’argomento, puoi leggere il nostro articolo su come installare un software spia per cellulare . Così potrai farti un’idea delle azioni da compiere e delle loro tempistiche.

Domande frequenti e risposte utili

Se desideri approfondire ancora questo argomento, possiamo fornirti una lista di domande molto gettonate e le relative risposte. Ti saranno utili per farti un quadro più preciso della situazione.

  1. Quanto tempo impieghi per installare uno spyware?

Come ti abbiamo già accennato, tutto dipende dalla tua confidenza con questi programmi. Se già li conosci, potresti cavartela in cinque minuti. Viceversa, potrebbero volerci dai 20 fino ai 30 minuti. Il tempo passerà più che altro per via delle istruzioni, che dovrai ovviamente seguire per portare correttamente a termine queste procedure di installazione.

  1. Il cellulare è bloccato da un PIN o da una password

Come puoi fare per installare lo spyware, se quel cellulare è bloccato da un PIN o da una password? Purtroppo nulla: se non li conosci, non puoi superare questo ostacolo in alcun modo. Dunque dovrai riuscire a farti dare questi dati, per poter installare il tuo programma di monitoraggio.

  1. Le app di spionaggio dipendono dalla SIM?

Questa è una domanda un po’ particolare, dunque ci teniamo a chiarirti meglio questa potenziale situazione. Potresti aver già installato lo spyware, ma tuo figlio potrebbe avere la necessità di cambiare SIM. Se succede, significa che dovrai fare tutta l’installazione da zero? Assolutamente no. Questo perché l’app si trova installata nella memoria interna del cellulare, e non sullo spazio della scheda SIM.

  1. Il jailbreak o root è sempre necessario?

Come ti abbiamo già detto, il jailbreak o il root del dispositivo sono necessari solo se hai intenzione di usare uno spyware che contempla una di queste opzioni. Esistono infatti delle versioni che non richiedono queste operazioni di sblocco dei diritti di amministratore. Purtroppo, se vuoi monitorare i social e le app di instant messaging come WhatsApp, dovrai per forza di cose rootare il device o fare il jailbreak.

  1. Mio figlio può accorgersi dello spyware?

Assolutamente no. Questi software sono programmati per nascondersi, una volta lanciati. Ciò vuol dire che tuo figlio non potrà rendersi conto della loro presenza. Questo perché non compariranno nella lista dei processi attivi in background.

Come leggere i messaggi di un altro cellulare

Come leggere i messaggi di un altro cellulare

I messaggi di testo spesso contengono la maggior parte delle informazioni sulla vita di qualcuno. Di conseguenza si rivelano delle tracce fondamentali per analizzare la situazione e le amicizie di tuo figlio o di altre persone a cui tieni.

Sappi che, grazie ai suddetti messaggi, è possibile determinare i pensieri e le azioni di un individuo. Data l’importanza dei messaggi di testo, dunque, è bene capire come leggerli senza avere il telefono del tuo bambino fra le mani. Prima, però, è il caso di vedere tutti i motivi validi per fare questa operazione.

I motivi per leggere i messaggi di qualcuno

Dato che viviamo nell’era del digitale e delle nuove tecnologie, il pensiero di spiare i messaggi di qualcuno non sembra poi così impossibile. Al contrario, a tutti noi sarà capitato di pensare a questa opportunità, almeno una volta nella nostra vita. Fra l’altro, esistono varie situazioni che ci potrebbero spingere verso questa azione. Quali sono?

Teenager sfuggenti: gli adolescenti hanno i loro piccoli segreti, e li tengono gelosamente custoditi nel cassetto. Oggi, quei “cassetti” sono proprio gli smartphone, unici depositari di ciò che un figlio non direbbe mai ad un genitore. Non devi pensare male: di solito lo fanno per motivi innocenti, per spirito di indipendenza o di emancipazione.

Tuttavia, questi segreti alle volte possono essere dannosi, in primis per loro stessi. Ad esempio, cosa succede se sono vittime di cyber-bullismo? Come puoi scoprire se vengono molestati in chat da individui da evitare?

In quanto genitore, hai il diritto di sapere queste cose e dunque di leggere i loro messaggi. Un altro motivo valido potrebbe essere una qualche dipendenza da droghe o alcool.

Dipendenti sleali: se hai un’azienda e hai concesso ai tuoi dipendenti uno smartphone aziendale, anche in questo caso potresti sentire la necessità di spiare i loro messaggi.

Magari perché stanno comunicando alcuni segreti commerciali ai tuoi competitor, o ad altri soggetti interessati. Oppure perché usano il telefono della tua azienda per fare cose illegali o comunque non consentite.

Ti conviene leggere questa guida apposita, se ti stai chiedendo se è possibile spiare i telefoni cellulari aziendali [anchor link articolo n.13]. Questo perché dovrai assolutamente operare nella legalità.

Coniugi infedeli: abbiamo inserito in lista anche la possibilità che un fidanzato o un coniuge ti stia tradendo. Non approfondiremo più di tanto, perché è illegale monitorare i messaggi di un’altra persona. Se non è consenziente, e se il cellulare non è di tua proprietà, si tratta di violazione della privacy. Noi ti sconsigliamo in ogni modo di farlo, perché la legge italiana te lo proibisce ed è piuttosto chiara in merito.

Qualunque sia la tua ragione, per evitare queste circostanze devi imparare come leggere i messaggi di qualcuno. Ovviamente devi agire secondo quanto stabilito dalla legge. Ad esempio, non puoi fare questa cosa per perseguitare qualcuno, per ricattarlo o per altre attività similari.

Noi, in questo articolo, ti insegneremo 3 modi per leggere i messaggi di testo di qualcuno senza avere il suo telefono. Per farlo, potrai utilizzare tre app distinte: mSpy, Hoverwatch oppure iKeyMonitor.

Leggere i messaggi usando mSpy

MSpy è una delle app più affidabili, soprattutto quando si tratta di tracciare gli SMS e i messaggi inviati con le app come WhatsApp (leggi anche la guida specifica su come spiare una conversazione su whatsapp). È importante usare una app spia affidabile come questa: il motivo? Devi installarla e far sì che l’utente non si accorga di essere spiato. Se userai uno spyware gratuito o di pessima qualità, tutto questo non sarà possibile ( qui guida completa su come funziona mspy)

Con mSpy potrai leggere i messaggi di testo (SMS) in modo del tutto indisturbato. Inoltre, potrai farlo senza effettuare il jailbreak su iPhone o il root su Android [anchor link articolo 17]. Questo è un vantaggio considerevole, in quanto si tratta di un’operazione nettamente più semplice.

La maggior parte delle app spia richiede il root o il jailbreak per leggere i messaggi. Queste due sono operazioni che possono farsi piuttosto rischiose: possono danneggiare il dispositivo target, mettere a repentaglio la sicurezza dei dati, e permettere agli hacker di penetrare all’interno del cellulare. Inoltre, se non presti attenzione, potresti lasciare in giro delle icone pronte per svelare all’utente che lo stai controllando.

Viceversa, la soluzione no jailbreak ti permette di leggere gli SMS senza dover accedere fisicamente al telefono, e senza fare questo jailbreak.

Ti basta avere le credenziali di accesso del telefono e il backup iCloud attivato. Se non hai le credenziali e non puoi attivare iCloud, dovrai per forza installare una versione completa dell’app e fare il jailbreak o il rooting. Se questa operazione ti spaventa, non preoccuparti: pagando una quota extra potrai usufruire di MAssistance.

Ovvero un servizio di assistenza che provvederà a farlo al tuo posto.

Le funzionalità migliori di mSpy

MSpy ti propone diverse funzionalità che potrai usare per leggere i messaggi di testo del telefono spiato. Ecco quali sono:

  • Registri SMS/MMS: questa funzione basica ti permette di leggere tutti gli SMS o MMS inviati o ricevuti dal telefono, compresi quelli cancellati. In pratica ottieni l’accesso ai registri, comprensivi di informazioni quali data e ora di ricezione o di invio. Inoltre, otterrai anche tutte le info sui contatti. Questa funzione è disponibile anche per device no root o no jailbreak.

 

  • Registri WhatsApp e altre app simili: con mSpy puoi monitorare pure i messaggi e i file inviati attraverso le app di instant messaging. Non solo WhatsApp ma anche Viber, iMessage, Skype e Facebook Messenger. La notizia importante è che questa funzione la trovi anche nella versione no root o no jailbreak: solo se si parla di WhatsApp e di iMessage, però.

 

  • Funzione di Keylogging: questa opzione ti dà la possibilità di accedere ad un registro completo di tutte le parole/frasi digitate dall’utente sul telefono. Si tratta di una funzione davvero utile, perché ti permette di rubare le password e di scoprire gli username. Purtroppo la suddetta funzione è disponibile solo sui device rooted o jailbroken.

In realtà mSpy è uno spyware ricco di sorprese e di altre funzioni molto performanti.

Come leggere i messaggi di testo con mSpy?

MSpy è abbastanza facile da installare e da usare. Si tratta di una app piuttosto user friendly, dunque ti basta seguire le nostre indicazioni.

  1. Acquista mSpy

In primo luogo, è necessario decidere quale pacchetto desideri acquistare. Sono disponibili le seguenti licenze: Basic, Premium e Bundle Kit. Il pacchetto base ti permette di leggere gli SMS e i messaggi di WhatsApp, ma non consente di tracciare i social media e di usare il keylogging (funzioni attive nel pacchetto Premium). Infine, il pacchetto Bundle è una versione del Premium che ti consente di monitorare fino a 3 device simultaneamente. Dovrai anche scegliere se acquisire la licenza di un mese, di tre mesi o di un anno.

  1. Installa mSpy

Dopo aver effettuato il pagamento, riceverai due mail. Nella prima troverai il messaggio di benvenuto, mentre nella seconda le credenziali di accesso per il tuo pannello di controllo online. A questo punto potrai accedere al suddetto pannello, e scegliere quale versione dell’app usare (jailbreak o no jailbreak). In base alla scelta, potrai sfruttare le opzioni più o meno limitate messe a disposizione dall’app.

Se scegli la seconda dovrai poi inserire le credenziali iCloud o Google del dispositivo da spiare. Se scegli la versione root o jailbreak, riceverai delle istruzioni su come installare l’app sul telefono di destinazione. Puoi farlo pagando MAssistance, se pensi di non essere in grado. Infine, assicurati di nascondere l’icona di mSpy con l’opzione apposita.

  1. Leggi i messaggi di testo

Ora devi accedere di nuovo al tuo pannello di controllo. Qui troverai tutte le informazioni derivanti dal telefono, contenute in appositi rapporti. Fra questi trovi ovviamente anche il registro degli SMS e degli MMS. Come puoi vedere da te, non è molto complicato usare questa app spia. Qui trovi la home page di Mspy.

Leggere i messaggi usando iKeyMonitor

iKeyMonitor è una delle app spia più user friendly che potrai mai trovare. Dunque è una soluzione ottima per monitorare i messaggi di testo di tuo figlio, soprattutto se sei poco esperto.

È una soluzione ideale per gli iPhone, tuttavia funziona perfettamente anche su Android e sugli altri sistemi operativi mobile. Va specificato che iKeyMonitor ha fatto enormi passi in avanti nel tempo: da app amatoriale, si è trasformato in un servizio professionale.

Soprattutto per quanto concerne il pannello di controllo, decisamente più moderno e usabile rispetto a pochi mesi fa. Non deve stupire, dunque, se iKeyMonitor oggi rappresenta una delle migliori applicazioni spyware in commercio.

Fra l’altro iKeyMonitor ti consente di provare gratuitamente il pannello di controllo, accedendo alla prova free di 3 giorni e provando la demo della sua interfaccia. È una app molto attendibile, dotata di garanzia “soddisfatti o rimborsati” per 30 giorni.

È possibile accedere a funzionalità limitate, se scegli l’opzione no jailbreak o no root. Diciamo che iKeyMonitor è molto simile a mSpy, anche per via della presenza di questa doppia versione.

Se desideri usare la versione no root o no jailbreak, dovrai conoscere le credenziali iCloud o Google del telefonino di destinazione. Se invece vuoi usare la versione completa, dovrai ovviamente effettuare il rooting o il jailbreak di quel telefono.

Solo così potrai installare la versione più performante di iKeyMonitor. Tuttavia, a differenza di mSpy, questa app non fornisce nessun servizio di assistenza in stile MAssistance. Ciò vuol dire che dovrai cavartela da solo.

I vantaggi della versione no root o no jailbreak sono evidenti. Non solo è più semplice da installare, ma ti permette di monitorare senza problemi gli SMS o MMS di quel device.

Inoltre puoi utilizzare queste versioni anche per controllare la messaggistica su WhatsApp e su WeChat. Purtroppo, però, la funzione di Keylogging è disponibile solo nelle versioni per cellulari rooted o jailbroken.

Le funzionalità migliori di iKeyMonitor

iKeyMonitor viene fornito con un set di funzioni molto simile a mSpy. Nonostante questo, vale comunque la pena di approfondirle:

  • Funzioni no jailbreak e no root: iKeyMonitor è in grado di tracciare tutti i messaggi SMS e MMS inviati, ricevuti ed eliminati. Oltre a ciò, ti consente di accedere alle solite info relative alla data, all’ora e ai dettagli dei contatti dei destinatari. Puoi anche spiare i messaggi inviati e ricevuti su WhatsApp e su WeChat.

 

  • Funzioni jailbreak e root: se esegui il rooting o il jailbreak, puoi ottenere l’accesso a tutte le funzionalità disponibili su questo spyware. Nello specifico, iKeyMonitor ti permette di monitorare e di tracciare le attività sui social media e su altre app di messaggistica. Fra queste troviamo Facebook Messenger, Skype, KIK, LINE, Viber, Google Hangouts, Tinder, Snapchat e persino Instagram. Inoltre avrai accesso alla funzione di Keylogging: un aspetto da non sottovalutare, dato che potrai rubare le password del target.

Come leggere i messaggi di testo con iKeyMonitor?

La procedura è molto simile a quanto visto in precedenza con le altre app. Ciò vuol dire che dovrai prima acquistare un abbonamento a iKeyMonitor, scegliendo la durata della licenza (mensile o annuale). Nel secondo caso, risparmierai fino al 50% del costo di questa app spia. Una volta selezionato il tipo di licenza, potrai effettuare il pagamento online.

Adesso devi creare un account gratuito sul sito web di iKeyMonitor: qui riceverai le istruzioni di installazione dell’app, insieme al file da scaricare. Dopo aver fatto questo, avrai accesso al tuo pannello di controllo sul sito. Qui ti verrà richiesto di scegliere la versione che desideri usare (root/jailbreak o no root/no jailbreak). Dovrai prendere questa decisione in base alle tue necessità.

Se scegli la versione priva di jailbreak o root dovrai inserire le credenziali di accesso del telefono, per poter accedere al pannello di controllo. Se scegli la versione per telefoni rooted o jailbroken, invece, riceverai il set di istruzioni necessario per l’installazione.

Dopo aver installato l’app spia, assicurati di nascondere le icone di Cydia o di SuperUser: il tutto per evitare di essere rilevato dall’utente che vuoi spiare. Adesso puoi accedere di nuovo al tuo account su iKeyMonitor e controllare i report sul tuo pannello di controllo. Qui potrai leggere i messaggi di testo, comodamente in remoto. Ecco la home page di Ikeymonitor.

Per trovare altre info e i costi di iKeyMonitor, puoi leggere la sezione apposita nel nostro articolo sulle migliori 10 app per spiare Facebook Messenger.

Leggere i messaggi usando Hoverwatch

Hoverwatch è una app estremamente popolare, ed è una delle migliori per poter spiare i messaggi di testo. È progettata esclusivamente per i telefoni Android, dunque non esiste alcuna versione per gli iPhone. Se possiedi un dispositivo di casa Apple, quindi, ti consigliamo di saltare a piè pari questa sezione e di andare direttamente alla parte 3.

Se invece sei un utente Android, ti conviene rimanere e approfondire la nostra mini-guida su Hoverwatch. Anche perché si tratta di una delle app più economiche sul mercato, nonostante la sua grande qualità e potenza.

Fra le altre cose, Hoverwatch è una soluzione pensata per i dispositivi no root, il che aggiunge un ulteriore vantaggio. Puoi scaricare e installare l’app nel telefono target senza dover prima sbloccare i permessi di root. Questo è ottimo, perché ti permette di risparmiare un sacco di tempo e perché ti impedisce di mettere a rischio quel cellulare. Inoltre, Hoverwatch è anche schermato e quindi è abbastanza difficile da individuare dall’utente spiato.

Le funzionalità migliori di Hoverwatch

Hoverwatch, come detto, ti mette a disposizione alcune funzioni molto interessanti. Soprattutto se desideri leggere i messaggi di qualcuno senza avere il suo telefono. Le funzionalità migliori sono le seguenti:

  • Registri SMS e file multimediali: è possibile leggere e guardare tutti gli SMS o MMS inviati, ricevuti o cancellati dallo smartphone. Hai anche accesso ad un set di informazioni che include data e ora di invio o di ricezione, insieme ai dettagli di quel contatto. Questo ti aiuta a determinare con chi sta messaggiando tuo figlio, e cosa succede in questi messaggi.

 

  • Registri social media e instant messaging: puoi utilizzare Hoverwatch per tenere traccia dei messaggi inviati o ricevuti su Facebook Messenger, WhatsApp, Snapchat e Viber.

 

  • Android Keylogging: insieme a Hoverwatch puoi ottenere l’app Android Keylogging. Questa ti dà una lista completa di tutti i pulsanti premuti sul telefono target: in questo modo ti permette di decifrare tutti i messaggi di testo e le password per le app di social media.

Come puoi vedere, Hoverwatch è una app che si rivela perfetta per le tue esigenze basiche di spionaggio mobile.

Come leggere i messaggi di testo con Hoverwatch?

Hoverwatch è uno spyware estremamente semplice da utilizzare, soprattutto perché non richiede il root di Android. Per spiare i messaggi di testo, devi seguire questi passaggi:

  1. Acquista Hoverwatch

Hoverwatch offre due pacchetti diversi: quello personale e quello familiare. Entrambi posseggono le medesime caratteristiche, con una differenza: il primo può monitorare un solo dispositivo, mentre il secondo arriva fino a cinque dispositivi in contemporanea.

Inoltre, il pacchetto Family si dimostra anche più economico, se il prezzo viene spalmato sul lungo periodo (puoi risparmiare fino al 60% del costo di Hoverwatch). Considera che il piano Family è perfetto se hai più di un figlio, o se vuoi monitorare i tuoi dipendenti (fino a cinque).

  1. Installa Hoverwatch

Dopo aver acquistato il piano desiderato, e dopo aver scelto la durata della licenza, puoi pagare online e attivare l’app. A questo punto dovrai registrare un account gratuito sul sito web di Hoverwatch, così da poter ricevere il file per il download e le istruzioni per l’installazione dello spyware. Fatto questo, devi fare log in sul tuo account online e scaricare l’app di Hoverwatch.

Adesso devi installare fisicamente questa app sul telefono da spiare. Il processo è semplice e veloce, anche perché non richiede il root di Android. Dopo l’installazione, ricordati di nascondere l’app selezionando la modalità “Invisibile”.

  1. Leggi i messaggi di testo

Adesso dovrai accedere nuovamente al tuo account online sul sito di Hoverwatch. Al suo interno troverai un pannello di controllo: da qui sarai in grado di leggere i messaggi di testo del cellulare spiato, in remoto, dunque senza avere accesso a quel telefono.

Hoverwatch rappresenta senza ombra di dubbio una delle migliori opzioni per lo spionaggio su Android. Ci sarebbe tanto altro da dire in merito a questa app. Se vuoi scoprire i dettagli, quanto costa e con quali versioni è compatibile, puoi leggere la nostra recensione di Hoverwatch [anchor link articolo 12].

Conclusioni

In questo articolo ti abbiamo illustrato 3 modi per leggere i messaggi di testo di qualcuno senza avere il suo telefono. In sintesi, ti abbiamo fornito degli approfondimenti a proposito di app come mSpy (la migliore secondo noi), Hoverwatch e iKeyMonitor.

Naturalmente tutti e tre gli spyware hanno i loro pro e i loro contro, ed è per questo che ti abbiamo dato anche i link alle rispettive recensioni.

Ad esempio mSpy e iKeyMonitor possono essere usati su tutti i tipi di device, anche se il secondo è più costoso rispetto al primo. Hoverwatch, invece, è dotato di un numero superiore di funzioni ed è accessibile senza dover eseguire il root del dispositivo. Di contro, non è disponibile per iPhone.

Qualunque sia la tua decisione, ricordati sempre che spiare i cellulari altrui può risultare illegale. Se non vuoi finire nei guai, assicurati di seguire ciò che dice la legge. Sappi infatti che le disposizioni in materia di privacy cambiano da paese a paese, e che in Italia (e in generale in Europa) sono molto restrittive.

Spiare Messenger: Ecco come fare [2019]

Spiare Messenger: Ecco come fare [2019]

In questo articolo ti elencheremo le migliori 10 app per spiare Facebook Messenger. Se sei atterrato qui, probabilmente ciò che cerchi è abbastanza ovvio: uno spyware che sia in grado di monitorare Messenger, non solo il testo ma anche i vari file scambiati nelle conversazioni da smartphone.

Magari hai intenzione di tenere d’occhio tuo figlio, per capire bene come usa i social: uno strumento utile, ma anche pericoloso se usato nel modo scorretto, soprattutto ad una certa età.

Ebbene, qui troverai di sicuro una risposta alle tue esigenze di genitore attento alla privacy dei tuoi bambini.

Le migliori 10 app per spiare Messenger nel 2018

Sul mercato puoi trovare tantissime app per spiare il sistema di messaggistica mobile di Facebook. Questo perché l’industria degli spyware [anchor link articolo n.4] è molto attiva nonché animata dalla presenza di prodotti di grandissima qualità.

Chiaramente c’è chi punta a spiare WhatsApp, per via della sua penetrazione: a dispetto del pensiero di molti, però, anche Facebook Messenger viene spesso usato dai ragazzi. Prima di cominciare con una recensione approfondita dei migliori spyware per Facebook, di seguito potrai trovare un comodo elenco riassuntivo.

Le app che andremo a studiare oggi, dunque, sono le seguenti:

  • mSpy
  • Flexispy
  • iKeyMonitor
  • TheTruthSpy
  • Mobile Spy
  • MobiStealth
  • Highster Mobile
  • TheOneSpy
  • SpyPhoneTap
  • PhoneSheriff

Parte 1: mSpy

MSpy è una delle app di spionaggio più diffuse in assoluto. Si tratta di una delle nostre scelte preferite, in quanto è assolutamente affidabile e proposta ad un prezzo onesto. Le opzioni che ti mette a disposizione sono tantissime, le licenze sono complete, e la software house che l’ha prodotta di grande fama e spessore. In quanto tale, mSpy rappresenta una delle prime opzioni per spiare Facebook Messenger.

Questa app ti dà accesso ad un pannello di controllo facile da usare, e puoi utilizzarlo per accedere ai vari report contenenti le diverse attività svolte dal telefono spiato: fra queste, ovviamente, trovi anche Messenger.

Fra le altre cose, mSpy ha un approccio multiplo per spiare i messaggi di Messenger. Ciò vuol dire che potrai anche controllare il feed di Facebook: a patto, però, di conoscere la password di quell’account. Puoi comunque scoprirla usando la funzione di Keylogging, dunque si tratta di un’operazione semplicissima e che si incastra alla perfezione con la funzione di Facebook spy.

Tuttavia, dovresti comunque sapere che per usare queste funzioni dovrai prima effettuare il jailbreak o il root del dispositivo da spiare. Questo perché mSpy va installata manualmente su quel device.

Le funzioni più importanti di mSpy

Oltre al monitoraggio di Facebook Messenger, mSpy ti mette a disposizione tante altre opzioni interessanti. Alcune di queste sono disponibili anche nella versione no jailbreak dell’app: ad esempio l’accesso ai registri delle chiamate, ai messaggi di testo (SMS) e alla cronologia del browser. Di contro, le opzioni più avanzate – compresa quella per spiare Messenger – sono accessibili come detto solo con la versione jailbreak o root. Vediamo dunque di dare uno sguardo alle funzionalità migliori di questa app.

  • Tracking della posizione GPS e Geo-Fencing: mSpy ha un tracker GPS molto potente e preciso. Quest’ultimo ti permette anche di effettuare una ricerca geo-localizzata, in modo tale da essere informato quando il telefono supera un raggio prestabilito.

 

  • Eccellente assistenza clienti: questa app porta in dote un servizio di assistenza clienti davvero eccellente. Pagando un extra di 43.99 dollari, puoi accedere a MAssistance e richiedere al servizio di fare il jailbreak al posto tuo. Davvero utile, se non sai dove mettere le mani.

Se vuoi scoprire nel dettaglio tutte le funzioni di questa app, ti consigliamo di leggere la nostra recensione completa di mSpy .

Qui possiamo comunque dirti che si tratta della nostra opzione preferita: lo è, come detto, perché vanta delle opzioni ottime ad un prezzo che non è basso, ma che è comunque concorrenziale rispetto alle altre.

Poi è una app facile da usare, anche per chi non è esperto di tecnologia e informatica: il servizio di MAssistance, poi, ti permette di superare tutti i problemi del jailbreak. Per quanto concerne la compatibilità con i sistemi operativi e i prezzi, ti rimandiamo al link che ti abbiamo fornito poco più sopra.

Vantaggi e svantaggi di mSpy

MSpy vanta ottime funzioni come il Keylogging, che ti permettono di registrare tutte le parole digitate dall’utente tramite la tastiera del cellulare. L’app è molto affidabile e questo preferiamo ricordartelo ancora una volta. Lo stesso dicasi per l’ottimo servizio di assistenza.

In sintesi, mSpy è sicuramente una delle migliori app per spiare Facebook Messenger del 2018. Quali sono i suoi contro?

Questa app non ha dei veri e propri difetti. A dirla tutta è quasi perfetta, se non fosse per la mancanza di opzioni molto avanzate come la registrazione delle telefonate e la possibilità di usare il microfono come spia. Detto questo, le app che includono queste funzioni costano molti più soldi.

Parte 2: Flexispy

Anche Flexispy entra nel novero delle migliori app per spiare Messenger del 2018. Si tratta senza ombra di dubbio di uno spyware più potente di mSpy, così come di tante altre concorrenti sul mercato. Questo perché ti permette di fare tantissime cose interessanti.

  • Puoi leggere tutti gli SMS ricevuti o inviati
  • Lo stesso dicasi per tutte le app di messaggistica istantanea
  • Puoi accedere ai profili di tutti gli utenti nella lista degli amici
  • Puoi accedere a tutti i file multimediali scambiati su Facebook o pubblicati

Si tratta di potenti funzionalità che risultano essere particolarmente utili per i genitori, anche per quelli più apprensivi. ( qui trovi la nostra reensione completa sull app per spiare).

Di conseguenza, Flexispy è caldamente consigliata a chi desidera tenere sotto strettissimo controllo le attività mobile dei propri bambini. Fra l’altro puoi usare funzioni come il Password Cracker per ottenere tutte le password degli account social e non solo. Tuttavia, dovresti sapere che questa app può monitorare solo i device jailbroken o rooted.

Ciò vuol dire che devi installare fisicamente l’app spia sul cellulare da monitorare. Di contro, Flexispy è sicuramente uno degli spyware più discreti: trovarlo è molto difficile, anche perché nasconde abilmente le icone di Cydia (iOS) o SuperUser (Android).

Le migliori funzioni di Flexispy

Diamo per scontato che con Flexispy puoi monitorare Facebook Messenger in tutto e per tutto, come ti abbiamo già detto. Quali sono le altre funzioni interessanti di questa app?

  • Intercettazione e registrazione delle chiamate: probabilmente la miglior funzione disponibile su Flexispy. Quest’ultima ti permette infatti di intercettare le telefonate dell’utente spiato, e persino di registrarle. Questo significa che puoi decidere di ascoltarle dal vivo o di tracciarle, per poi ascoltarle più tardi.

 

  • Ascolto ambientale: un’altra funzione a dir poco strepitosa. In pratica, Flexispy ti permette di attivare da remoto il microfono dello smartphone e di usarlo come microspia ambientale. In sintesi, ti permette di ascoltare dal vivo tutto ciò che viene detto nelle vicinanze del device.

Perché scegliere Flexispy?

Partiamo da una premessa: Flexispy, a livello di funzioni, è senza ombra di dubbio la migliore app di spionaggio in assoluto. I motivi sono abbastanza semplici: oltre alla possibilità di spiare Facebook Messenger, ti consente di registrare le chiamate e di usare il microfono del telefono come micro-spia.

Per non parlare della funzione di cracking delle password. Fatta questa premessa, bisogna aggiungere che Flexispy non è comunque la migliore app spia per Facebook: se la scegli solo per questo motivo, è davvero costosa. Se invece ti interessano molto le sue funzioni avanzate, allora non dovresti esitare: è la numero uno.

Compatibilità e prezzo di Flexispy

Flexispy è compatibile con le seguenti versioni dei vari sistemi operativi:

  • Android: fino a Android OS 6.0.1
  • iPhone: fino a iOS 9.1
  • Blackberry: fino a 7.1
  • Nokia Symbian: entrambe le piattaforme Anna e Belle
  • Windows: 7, 8, 8.1 e 10
  • Mac: OS X Mavericks, OS X Yosemite e OS X El Capitan

Tutte le funzioni che ti abbiamo descritto, però, richiedono il jailbreak o il root del device. Per quanto concerne il prezzo di Flexispy, ecco le varie licenze disponibili:

  • Licenza Premium (base): 68 dollari (1 mese), 99 dollari (3 mesi), 149 dollari (12 mesi)
  • Licenza Extreme: 199 dollari (3 mesi), 349 dollari (12 mesi)

Vantaggi e svantaggi di Flexispy

A questo punto dovresti aver già compreso i vantaggi e gli svantaggi di Flexispy. I pro sono ovviamente le due funzioni sopracitate: la possibilità di registrare le chiamate, e il poter usare come spia il microfono del telefonino.

Anche il password cracker è una opzione a dir poco utile, mentre la funzionalità per spiare Facebook Messenger è eccellente. Inoltre, Flexispy è abilissimo nel nascondere le icone delle app che hai usato per il jailbreak, dunque è praticamente impossibile notarlo.

L’unico svantaggio è dato dal prezzo: Flexispy è una app di lusso, molto cara, pensata soprattutto per i genitori che ricercano il meglio del meglio. Non sempre, però, questo prezzo rientra nel budget di un genitore.

Parte 3: iKeyMonitor

iKeyMonitor non è esattamente una app di monitoraggio di Facebook Messenger: tuttavia, è una delle migliori app di keylogging oggi presenti sul mercato. E in quanto tale può essere usata anche per spiare Facebook.

Questo perché ti consente di trovare facilmente la password dell’account del social network: fatto questo, potrai accedere a quell’account da qualsiasi computer, smartphone o altra piattaforma. Questa app è anche in grado di catturare gli screenshot in modo periodico, e di inviarteli: in sintesi, ti permette di studiare visivamente le attività compiute dal tuo bambino con il suo telefono.

Fra l’altro, c’è un aspetto di iKeyMonitor che vale la pena di sottolineare: puoi accedere ad una prova gratuita di tre giorni dell’app, quindi puoi decidere personalmente se questo keylogger va incontro ai tuoi desideri di monitoraggio.

Compatibilità e costi di iKeyMonitor

Purtroppo iKeyMonitor è disponibile solo su iOS e solo sui dispositivi con jailbreak, a partire dalla versione 6.0 e successive. Per quanto concerne il costo, ecco la tabella:

  • 1 mese: $ 39,99
  • 3 mesi: $ 89,99
  • 6 mesi: $ 119,99
  • 12 mesi: $ 179,99

Vantaggi e svantaggi di iKeyMonitor

Questa app è molto utile se il tuo scopo è scoprire la password dell’account Facebook di tuo figlio: in pratica, questa è una delle poche funzioni che iKeyMonitor ti mette a disposizione.

Di contro, se non hai esigenze particolari, allora questa applicazione fa decisamente per te. Altre opzioni utili sono gli screenshot periodici. Lo svantaggio principale è questo: non è una vera e propria app spia, quindi non ha una funzione per spiare Facebook Messenger. Infine, ti mette a disposizione una comoda prova di tre giorni, ma richiede necessariamente il jailbreak.

Parte 4: TheTruthSpy

TheTruthSpy è una delle app più potenti, se si parla di spiare Facebook Messenger sia su telefoni Android che Apple. Questo perché con la suddetta applicazione puoi eseguire molte operazioni di controllo di Facebook, e farlo in modo del tutto discreto. Ad esempio:

  • Puoi visualizzare tutte le conversazioni su Messenger
  • Puoi scoprire i contatti con le maggiori interazioni
  • Puoi monitorare la data e l’orario delle varie conversazioni
  • Puoi accedere a tutti i contenuti multimediali scambiati su Messenger

Oltre a queste funzioni, TheTruthSpy possiede tante altre fantastiche funzionalità. Tuttavia, dovresti anche sapere che, purtroppo, in giro si trovano delle recensioni e delle opinioni su questa app davvero terribili.

Molti utenti si sono lamentati del fatto che, pur pagando una licenza di 3 mesi, hanno ottenuto un solo mese di licenza e senza alcun rimborso. Ti diciamo questo per sottolinearti che, con tutta probabilità, la software house di questa app non è esattamente attendibile.

Le funzioni più interessanti di TheTruthSpy

Ecco una lista delle funzioni più interessanti che trovi su TheTruthSpy, escluso ovviamente il monitoraggio di Facebook Messenger:

  • Prova gratuita: puoi ottenere un periodo di prova gratuita di 48 ore. Se ti piace l’app, allo scadere delle 48 ore potrai ovviamente acquistarla.

 

  • Ascolto ambientale: proprio come Flexispy, anche TheTruthSpy ti permette di sfruttare il microfono dello smartphone per spiare le conversazioni nelle vicinanze.

 

  • Registrazione chiamate: idem come sopra. TheTruthSpy ti mette a disposizione un tool per registrare le conversazioni telefoniche e per ascoltarle poi in remoto.

Compatibilità e prezzo di TheTruthSpy

TheTruthSpy è compatibile con i seguenti dispositivi e le seguenti versioni:

  • iPhone / iPad: da iOS 4.x a 7.1.2
  • Android: da 2.2 a 5.x

Tutti gli iPhone e i telefoni Android devono essere Jailbroken o Rooted per usare questa app. Per quanto riguarda i prezzi, invece, ecco la lista:

  • Pacchetto standard (un mese): 16.99 dollari
  • Pacchetto Premium (un mese): 19.99 dollari
  • Pacchetto Gold (un mese): 22.99 dollari

Fra l’altro puoi monitorare fino a 3 dispositivi con ognuno dei tre pacchetti in elenco. Di contro, se vuoi usarla come app per spiare Messenger, sei costretto ad acquistare il pacchetto Premium o quello Gold.

Vantaggi e svantaggi di TheTruthSpy

Come avrai capito, leggendo poco sopra, mai come in questo caso conviene concentrarsi sui vantaggi e sugli svantaggi di TheTruthSpy. Partiamo dalle buone notizie: hai un periodo di prova di 48 ore, ed è compatibile sia con iPhone e Android. Puoi ottenere delle funzioni di spying di Facebook Messenger molto potenti, e il prezzo è quasi ridicolo.

Soprattutto perché ti offre funzioni estremamente avanzate come la registrazione ambientale e il call recording. Lo svantaggio principale?

Si tratta di una app della quale non ti puoi fidare: la software house non è conosciuta e le lamentele degli utenti sono abbastanza chiare. D’altronde, ad un prezzo del genere, era immaginabile che si nascondesse qualche magagna. Qui trovi al recensione completa.

Parte 5: Mobile Spy

Mobile Spy è una potente applicazione per monitorare Facebook Messenger: può essere usata per controllare tutti i canali di comunicazione su Facebook, o su qualsiasi altro sito o app di social media.

Va poi aggiunto che questa app ha anche una funzionalità nota come “LIVE Control Panel”: la suddetta ti permette di vedere esattamente cosa sta accadendo nel telefono spiato, in tempo reale.

Ogni volta che cambia la schermata dello smartphone, l’app ti invia un aggiornamento e ti consente di monitorare tutto ciò che sta accadendo sullo schermo. Questo significa che potrai leggere le conversazioni su Messenger in real time, oltre a tutto il resto.

Tuttavia, questa app ha una limitazione molto forte: di fatto può essere usata solo se tuo figlio è consapevole di tutto ciò. Il motivo è questo: l’icona dell’app è in bella vista sulla home del dispositivo e non può essere rimossa in alcun modo. In sintesi, Mobile Spy non può essere considerata una vera e propria “app spia”.

Le funzioni più interessanti di Mobile Spy

Oltre alla possibilità di monitorare dal vivo Facebook Messenger, Mobile Spy ti mette a disposizione altre funzioni meritevoli di approfondimento. Si tratta delle seguenti:

  • Registrazione ambientale: come detto poco sopra, questa funzione ti consente di usare il microfono per spiare i suoni e le conversazioni nell’ambiente.

 

  • Camera Stealth: una funzione straordinaria, che ti permette di attivare da remoto la fotocamera del cellulare per spiare visivamente cosa succede in quel momento nell’ambiente circostante.

 

  • Block Mode: una classica modalità di blocco che ti consente di bloccare il cellulare, ad esempio per impedire che i tuoi figli possano usarlo in determinate ore della giornata.

 

  • Sniper Spy: è una funzione extra, che può essere ottenuta solo acquistando una licenza della durata di un anno. In sintesi, Sniper Spy ti dà la possibilità di vedere ciò che accade nel computer desktop quando si è lontani da esso.

Compatibilità e prezzo di Mobile Spy

Per quanto concerne la compatibilità, solo ottime notizie: Mobile Spy è infatti compatibile con tutti gli iPhone e con tutti i telefoni Android, a patto che sia stato effettuato il root o il jailbreak del dispositivo in esame. Quali sono i costi di Mobile Spy? I seguenti:

  • Pacchetto Base: da 49,97 dollari per 3 mesi
  • Pacchetto Premium: da 64,97 dollari per 3 mesi

Prima di proseguire, è bene che tu sappia questo: è possibile monitorare Facebook con entrambi i pacchetti, ma il pannello di controllo LIVE è disponibile solo acquistando la licenza Premium.

Vantaggi e svantaggi di Mobile Spy

Il primo vantaggio è quello che ti abbiamo appena accennato: hai la possibilità di controllare Facebook sia con il pacchetto Base, sia con quello Premium. Non è disponibile alcuna versione no root o no jailbreak, e questo rappresenta comunque un limite.

Fra i vantaggi migliori, trovi i seguenti: la già citata funzione LIVE (unica nel suo genere). Purtroppo, come ti abbiamo già accennato, Mobile Spy non è in grado di occultarsi e dunque è facilmente reperibile da parte dell’utente spiato. L’icona, difatti, non può essere rimossa in nessuna maniera dalla schermata principale del telefono. Infine, trovi altre funzioni interessanti come il Block e Sniper Spy.

Parte 6: recensione MobiStealth

MobiStealth è uno spyware per smartphone particolarmente focalizzato, ma possiede comunque alcune funzionalità davvero notevoli. Non offre la possibilità di monitorare direttamente i messaggi di Facebook, però ha altre funzioni che possono ampiamente compensare questa mancanza.

Nello specifico, al pari di altre app simili, MobiStealth può essere usato come un potente Keylogger: in questo modo ti consente di rubare le password digitate dal cellulare, così da poter reperire anche quella dell’account Facebook di tuo figlio.

Una volta trovata la password, potrai accedere al suo account da qualsiasi postazione e controllare poi i messaggi inviati. Volendo potresti anche modificare la password, sempre a tua discrezione. Fra le altre cose, puoi anche accedere ad una funzione per catturare screenshot periodici del telefonino, così da poterli ottenere via email.

Quindi puoi usare questa opzione anche per spiare le attività del tuo bambino su Facebook.

Le funzioni più interessanti di MobiStealth

Qui di seguito, puoi leggere la lista delle funzionalità migliori di MobiStealth:

  • Cancellazione dati: è possibile cancellare agendo da remoto tutti i dati contenuti dal telefono monitorato.

 

  • Lockdown: con MobiStealth puoi selezionare le ore del giorno durante le quali desideri disattivare il telefono. Si tratta della classica modalità di blocco smartphone che abbiamo avuto modo di esaminare poco più sopra. Ovviamente si parla di una funzione tutt’altro che discreta, ma ottima per i genitori.

 

Compatibilità e prezzo di MobiStealth

MobiStealth è disponibile per una vasta gamma di dispositivi e sistemi operativi: copre iPhone, Blackberry, Android, Samsung e Nokia Symbian. Per iPhone è disponibile anche una versione no jailbroken, ma solo dalla versione 9.0 di iOS alle successive.

Chiaramente dovrai comunque conoscere le credenziali Apple del dispositivo e aver attivato il backup tramite iCloud. Tuttavia, se vuoi usare la funzione di Keylogging, dovrà esserci il jailbreak.

Il discorso sui costi è molto complesso: essi variano in base ai dispositivi e alle tipologie di licenze. Per questa ragione, ti consigliamo di consultare il sito web ufficiale di MobiStealth per avere tutte le informazioni sui prezzi.

Vantaggi e svantaggi di MobiStealth

Il primo vantaggio è la presenza della versione no jailbreak per iPhone, anche se purtroppo non ha una funzione specifica per monitorare Facebook Messenger.

Un altro vantaggio è la presenza di opzioni come la cancellazione dei dati e il blocco telefono da remoto: ottimi per i genitori.

Anche il servizio clienti è di grande spessore, e può essere contattato tramite i canali ufficiali social o addirittura in live chat. Infine, si chiude con uno svantaggio: la funzione di Keylogging non è disponibile nella versione no jailbreak di MobiStealth. Ciò vuol dire che la no jailbreak non ti consente di trovare la password dell’account Facebook.

Parte 7: Highster Mobile

Nell’elenco delle migliori 10 app per spiare Facebook Messenger del 2018 non potremmo non includere Highster Mobile.

Si tratta, infatti, di uno spyware particolarmente avanzato. I suoi principali vantaggi sono i seguenti: innanzitutto è ottimo per le persone che non hanno troppi soldi da spendere per le applicazioni di questo tipo.

In secondo luogo, Highster Mobile offre addirittura la possibilità di acquistare una licenza a vita: cosa che lo rende decisamente più economico degli altri. Inoltre, anche Highster Mobile propone una versione no jailbreak per iPhone.

È bene sottolineare che questa app è capace di registrare le conversazioni e di monitorare i file scambiati attraverso tutti i servizi dei social media più noti: dunque non solo Facebook, ma anche Skype, Twitter e via discorrendo.

È dunque possibile accedere al pannello di controllo online e scorrere tutti i messaggi scambiati tramite questi sistemi. Di contro, devi anche sapere che non esistono versioni no root per Android.

Le funzioni più interessanti di Highster Mobile

Ecco un elenco delle funzioni più importanti di Highster Mobile:

  • No Jailbreak: come ti abbiamo detto, questa favolosa app ti permette di spiare Facebook Messenger anche usando la versione no jailbreak. È uno dei pochissimi spyware che ti mette a disposizione questa funzionalità, e lo stesso dicasi per tutte le app di messaggistica istantanea. Da sola, la suddetta funzione vale l’acquisto di Highster Mobile. Per farlo, però, ti serviranno user ID e password Apple del dispositivo, insieme alla funzione di backup iCloud attiva.

 

  • Monitoraggio della posizione: Highster Mobile è una di quelle app che ti permette di tracciare le coordinate GPS del telefono, ancora una volta senza aver effettuato il jailbreak su quel dispositivo. Anche qui, parliamo di una rarità nel mercato dei software spia.

 

  • Telecamera spia: un’altra funzione fantastica di Highster Mobile ti consente di prendere il controllo della fotocamera del cellulare, e di usarla per scattare foto senza essere scoperto. Le immagini ti verranno quindi inviate senza che l’utente possa accorgersene. In sintesi, questa funzione ti consente di sapere cosa sta facendo tuo figlio, in qualsiasi momento.

Prima di proseguire, vogliamo sottolinearti una cosa sin da subito: Highster Mobile si è rivelata per noi una grande sorpresa.

Oltre a possedere delle funzioni eccezionali, è anche la più economica sul mercato. Inoltre l’app funziona e non è una truffa: un pensiero che onestamente ci era venuto, alla luce del costo molto basso dello spyware. Infine, è l’unica app spia che non richiede il jailbreak dell’iPhone per monitorare Facebook.

Compatibilità e prezzo di Highster Mobile

Highster Mobile è compatibile con i seguenti OS:

  • iOS 6 a iOS 8.1.
  • Android: OS 2.1+.
  • iPhone (senza jailbreak): tutti i modelli di iPhone e le versioni iOS.
  • iPhone (jailbreak): compatibile con iOS 6 fino a iOS 8.1.4. Deve essere installato manualmente sul telefono.

Il prezzo della licenza a vita di Highster Mobile, invece, è pari a 69,99 euro.

Vantaggi e svantaggi di Highster Mobile

Lo ripeteremo fino alla nausea: ci troviamo di fronte ad una app che costa un’inezia, che ti permette di ottenere un abbonamento a vita, e dotata di funzioni strepitose.

Ti permette di monitorare i messaggi di Facebook anche senza il jailbreak, cosa che la rende molto più semplice e sicura per il telefono. Per quanto concerne gli svantaggi, la questione è molto semplice: Highster Mobile non possiede nemmeno un difetto.

Parte 8:TheOneSpy

TheOneSpy è un’altra app per monitorare Facebook Messenger che merita di essere recensita, e che può essere usata su vari dispositivi. Ha una forte capacità di monitoraggio, ed è per questo motivo che abbiamo scelto di inserirla nella nostra lista odierna.

Con TheOneSpy puoi fare quanto segue:

  • Puoi tenere traccia dei messaggi su Facebook quando e come vuoi.
  • Puoi visualizzare le conversazioni online in tempo reale, e ottenere un registro completo di tutte le conversazioni già tenute.
  • Puoi scoprire tutti gli amici aggiunti, tutte le richieste di amicizia in sospeso e tutti i contatti bloccati.
  • Puoi usare la funzione di Keylogging per trovare la password Facebook e dunque accedere direttamente all’account del tuo ragazzo.

Da sottolineare, però, che TheOneSpy funziona solo su device rooted o jailbroken.

Le funzioni più interessanti di TheOneSpy

Fra le funzioni più stimolanti di TheOneSpy, troviamo le seguenti:

  • Bugging: con questa funzione puoi prendere il controllo del microfono o della fotocamera dello smartphone spiato. Dunque puoi scattare foto in modalità nascosta o ascoltare ciò che accade nei dintorni del telefono. In questo modo hai la possibilità di ottenere una panoramica completa di ciò che sta accadendo in quella precisa circostanza.

 

  • Lockdown: puoi bloccare il dispositivo, in modo che la persona spiata non possa più utilizzarlo.

Compatibilità e prezzo di TheOneSpy

TheOneSpy è compatibile con le seguenti versioni OS:

  • Tutte le versioni di Android (con il root)
  • Versioni iOS da 4 a iOS 8.0 (iOS 9.x.x non è compatibile)
  • Tutte le versioni di Blackberry

Il costo può essere molto variabile: può infatti cambiare a seconda dei diversi pacchetti, dei sistemi operativi e del periodo di tempo di concessione delle licenze. Anche le funzioni cambiano in base al sistema operativo. Ecco perché ti consigliamo di informarti visitando il sito web ufficiale di TheOneSpy.

Vantaggi e svantaggi di TheOneSpy

Con TheOneSpy puoi tenere traccia delle conversazioni su Facebook Messenger in modo molto efficace. Puoi anche ottenere la password di un account utilizzando la funzione di Keylogging. Come ti abbiamo già specificato, per usare questo spyware è necessario effettuare il jailbreak o il root.

TheOneSpy possiede anche alcune funzionalità extra molto comode per i genitori apprensivi: il Bugging è davvero potente, così come la consueta modalità di blocco telefono. Sebbene il produttore di questa app sia sconosciuto, noi non siamo riusciti a trovare particolari difetti.

Parte 9: SpyPhoneTap

Se sei alla ricerca di una app spia semplice, minimale e molto basica, potresti trovare SpyPhoneTap molto interessante. Questo spyware può essere infatti usato per controllare le conversazioni di Facebook Messenger.

Essendo molto semplice, questo software spia non possiede una opzione specifica per fare tutto questo: di contro offre l’accesso ad un pannello di controllo che ti permette di monitorare tutte le attività sul cellulare spiato (Facebook compreso). Purtroppo SpyPhoneTap è molto più simile ad una app spia amatoriale: l’interfaccia utente è molto disordinata e di difficile comprensione, e i pacchetti hanno dei prezzi molto irregolari.

Le funzioni più interessanti di SpyPhoneTap

Nonostante non sia esattamente una app spia professionale, SpyPhoneTap vanta alcune funzioni da sottolineare:

  • Intercettazione e registrazione chiamate: puoi ascoltare segretamente una telefonata, senza essere scoperto. Puoi addirittura registrarla e ascoltarla in seguito. Una funzione notevole, che stona un po’ col carattere amatoriale di questa applicazione.

 

  • Spionaggio video: con SpyPhoneTap puoi scattare foto usando la videocamera in remoto, così da poter capire dove si trova tuo figlio in qualsiasi momento.

 

  • Spoofing SMS: puoi inviare SMS simulando l’utente del cellulare e dunque spacciandoti per lui. In questo modo puoi ottenere informazioni preziose alle quali non avresti altrimenti accesso.

Compatibilità e prezzo di SpyPhoneTap

SpyPhoneTap supporta tutti gli smartphone iPhone, Android, Windows e Blackberry. Per quanto riguarda i prezzi, essendo molto complicati da elencare, puoi fare riferimento al sito ufficiale di SpyPhoneTap.

Vantaggi e svantaggi di SpyPhoneTap

SpyPhoneTap possiede alcune funzionalità davvero molto avanzate, come l’intercettazione delle chiamate e l’invio di SMS falsi. Di contro non possiede alcuna caratteristica specifica per monitorare direttamente Facebook, o per ottenere la password tramite il Keylogging.

Puoi comunque monitorare Facebook dal pannello principale online, anche se l’app si dimostra abbastanza insufficiente da questo punto di vista. Poi va detto che è anche uno spyware particolarmente brutto in quanto a design, nonché confusionario. Però ti consente di accedere ad una licenza a vita, anche se i prezzi non sono molto chiari.

Parte 10: PhoneSheriff

Oggi ti abbiamo elencato le migliori app per spiare Facebook Messenger, ma all’appello manca ancora la numero 10. Chiudiamo parlandoti di PhoneSheriff: una app spia davvero divertente da usare e interessante, utile per monitorare questo social ma anche per tanti altri scopi.

È molto potente, in quanto ti permette di monitorare anche le app di instant messaging come WhatsApp e Snapchat (oltre a Messenger). In sintesi, ti consente di sapere con chi sta chattando tuo figlio, e di cosa sta parlando.

PhoneSheriff possiede fra l’altro un’ottima opzione di blocco e una serie di filtri molto intelligenti. Ad esempio, ti dà la possibilità di bloccare i contatti di Facebook che reputi deleteri per tuo figlio. Puoi anche impostare avvisi e alert, in base a determinati filtri.

Così potrai selezionare certe parole chiave specifiche e ricevere degli avvisi quando le suddette vengono utilizzate. Inoltre puoi attivare la modalità censura quando l’utente usa o riceve testo contenente queste keyword.

Devi però stare attento: l’app è impostata in modalità visibile di default. Ciò vuol dire che dovrai settare manualmente la modalità invisibile. In caso contrario anche l’utente riceverà le notifiche dei report sul proprio telefono.

Le funzioni più interessanti di PhoneSheriff

Ecco l’elenco delle funzioni che reputiamo più interessanti:

  • Restrizioni temporali: puoi impostare un periodo di tempo definito e bloccare il telefono negli altri orari.

 

  • Geo Scherma: puoi stabilire un perimetro di sicurezza e ricevere delle notifiche ogni volta che il telefono si allontana da esso (tramite tracciamento GPS).

Compatibilità e prezzo di PhoneSheriff

PhoneSheriff è compatibile con tutti i device e con tutte le versioni dei vari sistemi operativi. I prezzi sono i seguenti:

  • Pacchetto Genitori: 49 dollari per 6 mesi
  • Pacchetto Aziende: 299 dollari per 12 mesi, con la possibilità di monitorare fino a 5 dispositivi insieme.

Vantaggi e svantaggi di PhoneSheriff

Puoi sfruttare opzioni molto utili come il Geo Scherma, e impostare filtri e parole chiave per impedire all’utente di visualizzare certi tipi di contenuti. Devi però ricordarti di impostare la modalità in incognito, dato che l’app è settata di default in chiaro.

Altre funzioni utili sono le restrizioni di tempo. Purtroppo PhoneSheriff non è dotato di opzione per il Keylogging, e ti permette di monitorare Facebook solo in modo passivo. Di contro, puoi bloccare i contatti in remoto.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questo nostro lungo viaggio: adesso conosci perfettamente tutte le migliori app per spiare Facebook Messenger del 2018. In questa lista, fra l’altro, hai avuto modo di scoprire anche alcuni spyware che forse è il caso di evitare, in quanto non proprio attendibili.

In conclusione, noi ci sentiamo di consigliarti alcune specifiche app: si tratta di Highster Mobile, mSpy e di Flexispy. Naturalmente anche queste app hanno i loro pro e i loro contro, ma dimostrano di essere le più affidabili in assoluto. Volendo fare un piccolissimo recap, ecco perché dovresti acquistare proprio queste tre:

  • Highster Mobile: ottimi prezzi, soprattutto per la versione no jailbreak
  • mSpy: estremamente affidabile e dotata di funzione di Keylogging
  • Flexispy: la più potente in circolazione, dotata di Password Cracker.

Qualsiasi sia la tua decisione finale, ti preghiamo di lasciare un commento e di raccontarci la tua esperienza con una di queste app. Se ne conosci altre che pensi possano valere, sentiti libero di segnalarle!

Come spiare un iPhone (con e senza Jailbreak) [Guida 2018]

Come spiare un iPhone (con e senza Jailbreak) [Guida 2018]

Nell’articolo di oggi ti spiegheremo come spiare un iPhone utilizzando un software di monitoraggio. Lo faremo dicendoti come procedere sia con, sia senza il jailbreak. Si tratta di una guida molto utile, soprattutto per una ragione: lo spionaggio di cellulari iOS è in realtà una cosa piuttosto recente.

All’inizio, infatti, gli unici programmi disponibili per lo “smartphone spying” erano compatibili solo con sistemi operativi Android e BlackBerry. Naturalmente, oggi non è affatto possibile fare a meno di un buon software anche su iOS. Eppure, rispetto agli altri sistemi operativi, questi tool per lo spying funzionano spesso in modo molto diverso. Ecco perché è necessario approfondire questo argomento così interessante.

Spiare un iPhone: il jailbreak è obbligatorio?

Partiamo da una importantissima premessa: per poter spiare un iPhone non è affatto necessario procedere con il jailbreak del dispositivo. Si tratta di una pratica che risulta essere obbligatoria con alcuni software, ma non con altri. Com’è ovvio che sia, cambiano radicalmente le procedure e il funzionamento di questi tool.

Per chiarirti meglio la questione, è possibile fare una netta distinzione fra queste due tipologie di software. Da un lato abbiamo quelli che richiedono la presenza di un device jailbroken, dall’altro i tools che invece non lo richiedono.

Nel primo caso si parla dei classici programmi che vanno installati fisicamente sullo smartphone da spiare: è possibile farlo solamente effettuando il jailbreak del dispositivo, dunque rimuovendo le restrizioni di sistema progettate dalla Apple.

Come potrai immaginare, non è un’operazione semplice: innanzitutto dovrai usare dei software appositi per il jailbreak, e poi questa pratica invalida la garanzia Apple Care dello smartphone. Ecco perché molti utenti cercano delle alternative a questo sistema, a dire il vero piuttosto invasivo e complicato.

Come spiare un iPhone con un software senza jailbreak

Esiste poi un secondo metodo che puoi usare per spiare un iPhone, senza però utilizzare i programmi che funzionano con il jailbreak. In questo caso si parla di software del tutto diversi. Ciò vuol dire che non richiedono né l’installazione fisica sui dispositivi da spiare, né la presenza di un sistema operativo jailbroken.

In sintesi, parliamo di prodotti che distano parecchio dai primi, e che si basano su un funzionamento molto diverso. Questo significa che ci sono degli altri elementi, prima assenti, da tenere in considerazione.

Nello specifico, per usare questi programmi dovrai conoscere sia l’ID Apple sia la password del device da spiare. Inoltre quel dispositivo dovrà avere la funzione di backup iCloud attiva. In assenza di questi tre elementi, non potrai spiare un iPhone senza il jailbreak.

I software di spionaggio iPhone senza jailbreak

Trattandosi di una soluzione relativamente nuova, sul mercato non si trovano poi così tanti software per lo spionaggio iOS senza jailbreak. Di contro, le società specializzate in questo campo stanno cominciando a produrre delle versioni di questa tipologia. Per farti un esempio, al momento è possibile utilizzare le versioni “no jailbreak” di software come mSpy o MobiStealth.

Si tratta di programmi a pagamento che, attualmente, rappresentano anche le opzioni migliori a tua disposizione. Per questo motivo, sarà il caso di approfondire entrambi i tools per spiegarti bene come funzionano e cosa ti permettono di fare.

mSpy per monitorare un iPhone senza jailbreak

mSpy è uno dei programmi migliori per spiare un iPhone utilizzando un software di monitoraggio. Appartiene alla categoria dei “no jailbreak”, di riflesso condivide le caratteristiche che ti abbiamo elencato poco sopra.

Non richiede un OS jailbroken, ma necessita dell’attivazione del backup iCloud su quel device e della conoscenza dell’ID Apple e della password corrispondente.

Ciò vuol dire che l’interazione fisica col dispositivo da monitorare viene richiesta in una sola circostanza: ovvero quando il backup tramite iCloud è disattivato. Per il resto, non richiede alcuna installazione in loco né un programma di controllo in remoto. Questo perché i dati relativi allo smartphone potranno essere monitorati tramite un’interfaccia online.

Come funziona mSpy? Il concetto di fondo è molto semplice. Le informazioni provenienti da quel cellulare verranno caricate in automatico sul backup iCloud, e tu potrai avere accesso a questi dati. Potrai ad esempio controllare il registro delle chiamate, gli SMS inviati, la lista dei contatti, le attività su Internet e anche i messaggi mandati tramite le app come WhatsApp o Skype.

C’è un solo problema: o meglio, una limitazione che purtroppo abbassa un po’ la qualità del sistema. Questi dati non saranno in tempo reale, dunque i report di mSpy potrebbero non essere aggiornati alle ultime ore. Infine, per quanto concerne il prezzo, mSpy costa 29.99 dollari (ovvero quanto la versione jailbreak).

MobiStealth “no jailbreak”

MobiStealth è un servizio jailbreak che ha scelto di fare concorrenza a mSpy, proponendo dunque la propria versione di spionaggio per dispositivi no jailbroken. Si tratta di un software che condivide con mSpy quasi tutte le caratteristiche principali: dunque richiede l’attivazione del backup iCloud, e la conoscenza dell’ID Apple con relativa password.

Come spiare un iPhone con un software per jailbreak

I software no jailbreak sono delle alternative piuttosto utili, ideali per gli utenti che preferiscono evitare questa pratica. Di contro sono anche piuttosto incompleti, rispetto alle versioni che invece funzionano sugli iPhone jailbroken.

In questa sezione, dunque, ti parleremo dei programmi tradizionali che ti consentono di monitorare un dispositivo iOS: ovvero quelli che richiedono l’installazione fisica sul cellulare da spiare. I programmi più famosi sono Flexispy e le versioni originali di mSpy e di MobiStealth.

Sono tools molto diversi fra loro, in quanto posseggono delle caratteristiche uniche e specifiche. Ognuno di essi potrebbe rivelarsi perfetto per una certa esigenza, o meno efficace per altre. Ovviamente sono programmi a pagamento, ma ti offrono un servizio completo. Oltre all’installazione, spendendo un po’ di più potrai anche contare su un tutorial per fare il jailbreak. Cosa che ti faciliterà non poco la vita.

mSpy per iPhone: come funziona?

Anche in questo caso vale la pena di cominciare da mSpy per iPhone, stavolta per i dispositivi Apple jailbroken. Pur non trattandosi dell’app più completa, sicuramente è una di quelle che ti offre alcune delle opzioni più interessanti. Di fatto queste sono le medesime di sempre: mSpy ti permette di spiare l’attività del dispositivo sui social network e sulle app di messaggistica istantanea.

Inoltre, ti consente di impedire l’installazione di alcune app e di bloccare certi numeri telefonici. Possiede anche un sistema di alert per le email, e tanto altro ancora. Infine, possiede un pannello di controllo che potrai monitorare da remoto, così da avere coscienza di tutte le attività svolte sul device spiato.

Il prezzo è al di sotto delle medie di mercato: questo perché ti permette di accedere ad una versione Basic al costo di 29,99 dollari al mese (o 99,99 dollari all’anno).

La versione Premium, invece, ha un prezzo mensile di 69,99 dollari o uno annuale di 199,99 dollari. In ultima analisi, ti permette di ottenere un buon risultato anche se hai intenzione di contenere i costi. Naturalmente, per sfruttare al massimo il software, si consiglia di acquistare la versione Premium.

Flexispy per iPhone: le sue caratteristiche

Con Flexispy si compie un deciso passo in avanti nel campo dello smartphone spying. Ti diciamo questo per una valida ragione: si parla di un software più avanzato rispetto a mSpy, dotato di alcune caratteristiche uniche. Ad esempio, Flexispy ti permette di intercettare le chiamate e persino di violare le password di quel dispositivo. Anche in questo caso, però, ne esistono due versioni: la prima è la Premium, la seconda è la Extreme.

La versione Premium è in realtà quella più basica: ti permette di controllare molti elementi fra cui i messaggi di testo, le foto, i video, i movimenti registrati dal GPS del dispositivo e ovviamente il registro delle chiamate. Il prezzo è quasi identico alla versione avanzata di mSpy: 68 euro al mese o 149 euro all’anno.

Se vorrai ottenere un risultato unico, però, dovrai passare alla versione Extreme. Qui il pacchetto di tools a disposizione include la già citata intercettazione delle chiamate, il monitoraggio dei social media e dei messaggi inviati tramite le app di messaggistica istantanea. Fra le funzioni più incredibili, trovi la possibilità di attivare in remoto la fotocamera e persino il microfono.

Una menzione speciale va fatta per la funzione “Live Spy Call”: ovvero quella che ti permette di ascoltare in tempo reale una telefonata, e persino di registrarla se lo desideri.

Considera che nessuna app di mobile spying possiede al momento una funzionalità di questa tipologia. Infine, così come per mSpy, anche qui hai la possibilità di farti seguire durante la fase di jailbreak del dispositivo (spendendo una quota extra).

MobiStealth Regular per iOS

Se ti stai chiedendo ancora come spiare un iPhone utilizzando un software di monitoraggio, devi sapere che esiste una terza opzione molto utile. Sempre per quanto concerne lo spying di dispositivi jailbroken. L’abbiamo già citata prima, e adesso è il caso di approfondirla: parliamo nello specifico della versione Regular di MobiStealth per iPhone.

Non è al livello di mSpy né tanto meno di FlexiSpy, però negli ultimi tempi è stata aggiornata e quindi arricchita di nuove potenzialità. Cosa ti permette di fare questo software? Più o meno le stesse azioni previste dai piani basici delle due app già nominate. Il costo è alto: la versione Premium viene 99,99 o 149,99 dollari (mensili o annui). La versione Premium Plus, invece, costa rispettivamente 119,99 dollari o 179,99.

Quale software di spionaggio per iPhone scegliere?

Tutti e tre i software elencati oggi hanno diversi punti a favore: sono affidabili e condividono bene o male le stesse funzioni. Quale dei tre scegliere? Non esiste una risposta definitiva o oggettiva: tutto dipende dal tuo budget e dalle funzioni che ti interessano. Ad esempio, mSpy è ideale se vuoi contenere la spesa senza rinunciare ad ottime funzioni di monitoring.

FlexiSpy, invece, ti permette addirittura di controllare e registrare le chiamate in diretta, però ha un costo superiore. MobiStealth rappresenta una ottima via di mezzo fra i due.

Spiare un iPhone jailbroken o no jailbroken: conclusioni

Nella guida di oggi ti abbiamo spiegato come monitorare un iPhone con un software di spionaggio: a questo punto avrai già capito che questa operazione è possibile sia con i device jailbroken, sia con quelli no jailbroken. Considera, comunque, che le due versioni costano lo stesso prezzo. E che la scelta varia sempre in base alle funzioni che tu reputi più utili per il tuo caso. A questo punto vorremmo chiudere con una comparazione fra le due possibilità.

Nella fattispecie, ti consigliamo di provare sin da subito le versioni funzionanti con il jailbreak: a parità di prezzo, sono decisamente più complete e soddisfacenti. Nel caso non dovessi riuscire ad effettuare il jailbreak del dispositivo da spiare, potrai sempre ricorrere alle versioni alternative.

Naturalmente noi non ci riteniamo responsabili dell’eventuale scelta di procedere con il jailbreak. Pur trattandosi di una procedura oramai standard, è sempre il caso di rispettare la volontà della Apple. Inoltre, lo stesso spying andrebbe usato con cura, e solo quando te lo consente la legge: ad esempio per monitorare gli smartphone dei tuoi figli, e non per spiare la tua ragazza.

Infine, devi anche considerare questo: il jailbreak del dispositivo serve per installare tutte le app non riconosciute dalla Apple. Queste app di terze parti, però, dovranno essere compatibili con quella versione del sistema operativo: in caso contrario non funzioneranno.

Fortunatamente i software che ti abbiamo citato si aggiornano in continuazione, adattandosi alle nuove versioni di iOS. Tu dovrai dunque scaricare sempre le versioni aggiornate.