Molti genitori si chiedono se è possibile installare un software di monitoraggio senza avere accesso al telefono.

Si tratta di una domanda alla quale è possibile dare una sola risposta, sebbene con diverse sfumature. Sin da subito possiamo dirti questo: no, non puoi proprio installare un app spia senza poter accedere direttamente al dispositivo da spiare.

Di contro puoi ottenere alcune soluzioni più “easy”, come ad esempio i programmi spia senza jailbreak o root. Anche in quel caso, però, dovrai comunque accedere almeno una volta al device da monitorare: a meno che tu non sia una persona molto fortunata. È dunque il caso di approfondire tutte le sfaccettature di questo tema.

Perché è indispensabile l’accesso diretto al device?

Se conosci i software spia ( qui la lista dei migliori) e sai già come funzionano, di riflesso sai anche la risposta a questa domanda. Viceversa, se è la prima volta che entri in contatto con questo tema, è il caso di darti una risposta più dettagliata.

L’accesso diretto al dispositivo da spiare è necessario per due ragioni specifiche: da un lato dovrai sbloccare i diritti di super-user su quel telefonino (operazione nota come jailbreak su iOS e rooting su Android).

Dall’altro lato, dovrai ovviamente installare il software su quello specifico smartphone. Entrambe queste operazioni richiedono un requisito indispensabile: devi poterle svolgere tutte e due toccando con mano il cellulare, in quanto quasi impossibili da fare in remoto.

Poco sopra ti abbiamo accennato dell’esistenza di una strada alternativa: ovvero i software di mobile spying che non richiedono il jailbreak o il root dello smartphone. Funzionano in modo diverso dai primi, quindi è possibile che vi siano delle differenze anche in termini di installazione.

Puoi installare un software di monitoraggio di questo tipo, senza avere accesso al telefono? Potresti, a patto di essere fortunato: quel dispositivo dovrebbe infatti avere attiva la funzione di backup su iCloud, indispensabile per poter caricare da qualche parte i report sulle attività del telefonino.

Se la suddetta funzione non è stata attivata da tuo figlio (ed è probabile che sia così), allora dovrai attivarla personalmente e farlo da quel dispositivo. Inoltre dovresti conoscere anche l’ID Apple e la password del cellulare, ma questo è un altro discorso.

È possibile installare uno spyware in remoto?

In realtà, come ben saprai, nel mondo delle tecnologie e dell’informatica non esiste nulla di impossibile: questa parola, difatti, non trova spazio in questo vocabolario.

Ciò non vuol dire però che sia legale. Su Internet puoi trovare diversi spyware realizzati da hacker e da “smanettoni”: si tratta di programmi che sfruttano dei bug o backdoor dei sistemi operativi mobile, e che possono essere installati agendo tramite Internet e il digitale.

Com’è ovvio che sia, si tratta di sistemi non solo illegali ma anche molto pericolosi: quasi sempre questi programmi fregano gli utenti, rubando i dati sensibili ed esponendo il possessore a truffe informatiche. Tu non dovresti mai e poi mai usare un programma di questo tipo, ammesso che tu ne sia in grado: rischieresti di fare un danno incalcolabile.

Inoltre non devi mai fidarti delle compagnie che ti dicono questo: pagaci, e ci pensiamo noi ad installare lo spyware su quel cellulare. Si tratta di un’azione del tutto illegale, in quanto viola una serie di leggi nazionali e internazionali.

A patto che tu non abbia l’autorizzazione di quell’utente, ma in quel caso ti conviene ovviamente installarli agendo in prima persona sul telefono.

È legale monitorare un telefonino?

Qui occorre fare una piccola deviazione, visto che si parla di legalità e illegalità. Puoi effettivamente spiare un cellulare, senza temere ritorsioni legali?

Sappi che le leggi cambiano da paese a paese, ma che in Italia sono piuttosto chiare in merito: il cellulare da spiare deve essere di tuo possesso e non deve violare la privacy. Dunque puoi monitorare i cellulari dei tuoi figli per garantire la loro sicurezza. O in alternativa puoi spiare i telefoni aziendali che hai consegnato ai tuoi dipendenti.

In questo caso devi stare molto attento, perché puoi farlo solo se hai informato i tuoi dipendenti di questa cosa. Altrimenti violeresti ancora una volta la legge. Infine, se ti stai chiedendo se puoi usare queste app per spiare il tuo fidanzato o tua moglie, sappi che non puoi: è una cosa illegale.

Trucchi per installare uno spyware sui telefoni

Esistono molti trucchi o scuse che puoi usare per avere accesso ad un telefono per il tempo che ti serve. Potresti ad esempio chiedere a tuo figlio di darti il cellulare, dicendogli che ti serve per fare una chiamata e che la batteria del tuo è scarica.

In alternativa potresti anche saltare a piè pari qualsiasi difficoltà. Puoi comprare un telefonino nuovo e regalarlo a tuo figlio, installando prima uno di questi software certificati. Volendo puoi anche provare a farlo di notte, quando tuo figlio dorme

. Oppure quando si trova fuori casa e ha scordato lo smartphone. Considera, comunque, che ti conviene sempre calcolare almeno 20 minuti per l’installazione: tanto ci vuole, se sei un utente alle prime armi. Per approfondire l’argomento, puoi leggere il nostro articolo su come installare un software spia per cellulare . Così potrai farti un’idea delle azioni da compiere e delle loro tempistiche.

Domande frequenti e risposte utili

Se desideri approfondire ancora questo argomento, possiamo fornirti una lista di domande molto gettonate e le relative risposte. Ti saranno utili per farti un quadro più preciso della situazione.

  1. Quanto tempo impieghi per installare uno spyware?

Come ti abbiamo già accennato, tutto dipende dalla tua confidenza con questi programmi. Se già li conosci, potresti cavartela in cinque minuti. Viceversa, potrebbero volerci dai 20 fino ai 30 minuti. Il tempo passerà più che altro per via delle istruzioni, che dovrai ovviamente seguire per portare correttamente a termine queste procedure di installazione.

  1. Il cellulare è bloccato da un PIN o da una password

Come puoi fare per installare lo spyware, se quel cellulare è bloccato da un PIN o da una password? Purtroppo nulla: se non li conosci, non puoi superare questo ostacolo in alcun modo. Dunque dovrai riuscire a farti dare questi dati, per poter installare il tuo programma di monitoraggio.

  1. Le app di spionaggio dipendono dalla SIM?

Questa è una domanda un po’ particolare, dunque ci teniamo a chiarirti meglio questa potenziale situazione. Potresti aver già installato lo spyware, ma tuo figlio potrebbe avere la necessità di cambiare SIM. Se succede, significa che dovrai fare tutta l’installazione da zero? Assolutamente no. Questo perché l’app si trova installata nella memoria interna del cellulare, e non sullo spazio della scheda SIM.

  1. Il jailbreak o root è sempre necessario?

Come ti abbiamo già detto, il jailbreak o il root del dispositivo sono necessari solo se hai intenzione di usare uno spyware che contempla una di queste opzioni. Esistono infatti delle versioni che non richiedono queste operazioni di sblocco dei diritti di amministratore. Purtroppo, se vuoi monitorare i social e le app di instant messaging come WhatsApp, dovrai per forza di cose rootare il device o fare il jailbreak.

  1. Mio figlio può accorgersi dello spyware?

Assolutamente no. Questi software sono programmati per nascondersi, una volta lanciati. Ciò vuol dire che tuo figlio non potrà rendersi conto della loro presenza. Questo perché non compariranno nella lista dei processi attivi in background.